Riorganizzazione 118: avanti tutta!

 

COMUNICATO STAMPA

Si è riunito ieri il Comitato Permanente Regionale per la Medicina Generale, presieduto dall’Assessore alle Politiche della Salute Alberto Tedesco, per discutere della riorganizzazione del 118. Il Comitato ha preso atto del lavoro svolto dai Tavoli Tecnici aziendali che hanno depositato una proposta operativa di riordino dell’intero Servizio di Emergenza territoriale. Le organizzazioni sindacali: FIMMG, SMI, Intesa Sindacale, CGIL, CISL e UIL hanno confermato all’Assessore Tedesco di voler procedere alla riorganizzazione del 118, invitando lo stesso Assessore ad accelerare tale processo al fine di giungere in tempi brevi alla rimodulazione del servizio e al nuovo contratto regionale per i medici del 118.
“Siamo particolarmente soddisfatti per l’impegno assunto pubblicamente da parte delle organizzazioni sindacali di voler procedere con rapidità insieme con l’Assessore alla rimodulazione del servizio 118”, ha dichiarato il dott. Filippo Anelli, Segretario Regionale della FIMMG Puglia. “Un impegno, questo, che consentirà di aumentare il numero dei medici oggi in servizio nel 118, di riorganizzare una rete che oggi presenta numerose carenze di medici in molte postazioni e di porre rimedio alla richiesta di turni aggiuntivi e massacranti per il personale medico del 118”.
La proposta di rimodulazione del servizio 118 prevede un’organizzazione del servizio per macroaree all’interno delle quali siano garantite la presenza di ambulanze medicalizzate e non, auto mediche e punti di primo intervento.
L’Assessore Tedesco, inoltre, ha comunicato al Comitato di voler convocare i rappresentanti dell’associazione dei Comuni italiani per un parere sul piano di riordino e di attivare un confronto con i rappresentanti delle figure professionali non mediche del 118. 
Una particolare attenzione al personale precario è stato espresso dalla FIMMG e da tutti gli altri sindacati. 
“Abbiamo chiesto all’Assessore un suo autorevole intervento nei confronti dei Direttori Generali delle AASSLL al fine di individuare e comunicare con urgenza alla Regione le carenze di personale nel settore e avviare così le procedure per l’assegnazione dei posti carenti”, ha dichiarato il dott. Anelli.
Bari, 21 maggio 2008


 

Fimmg Puglia:  in rete dal 21/05/2008