Certificazione per Invalidità Civile e obbligo di invio online

 

 

Certificazione per Invalidità Civile e obbligo di invio online

L’organizzazione del nuovo processo di Invalidita' Civile ai sensi dell'Art. 20 del D.L.n.78/2009 convertito in Legge 102 del 3/8/2009, prevede che dal 1° gennaio 2010, siano le sedi periferiche dell’INPS le uniche a poter accettare le richieste di Invalidità Civile, e le relative certificazioni.

I dettagli e le modalità operative sono precisati nella Determinazione INPS n. 189 del 20 ottobre 2009 

Lo stesso D.L., nel quadro più generale della cosiddetta dematerializzazione, precisa che lo stesso INPS possa accettare esclusivamente certificazioni in formato elettronico, inviate online.

Ricordando che è facoltà di tutti i Medici, e non solo quindi dei Medici di Medicina Generale, la redazione delle certificazioni per il riconoscimento dell’invalidità civile, è opportuno precisare quanto segue.

Al momento non sussiste obbligo per alcun medico di inviare detta certificazione all’INPS per via telematica.

I cittadini interessati, ai quali è possibile continuare a rilasciare certificazione in formato cartaceo, potranno rivolgersi ai rispettivi Patronati per il completamento dell’iter.

La Fimmg, comunque, tramite anche la Commissione Informatica, sta esaminando la praticabilità di un progetto informatico, gestito dall’INPS stesso, finalizzato alla certificazione online della Invalidità Civile.


Comunicato INPS del 18.12.2009

Rilascio PIN per la certificazione di invalidità civile 

In attesa dell’avvio definitivo della procedura telematica per la trasmissione dei certificati medici per l’invalidità civile, l’Inps anticipa l’attivazione delle procedure di registrazione e di rilascio dei PIN ai medici che ne hanno fatto richiesta. L’accesso alla procedura è consentito soltanto ai medici-chirurghi regolarmente iscritti agli ordini provinciali, che potranno accedervi mediante un processo di autenticazione basato sul proprio codice fiscale e il PIN. Per la richiesta di abilitazione dovrà essere utilizzato l’apposito modulo, da presentare agli uffici Inps competenti per territorio, insieme ad un documento di identità in corso di validità e al certificato di iscrizione all’ordine dei medici (quest’ultimo può essere sostituito da autocertificazione).  

 

Fimmg Puglia:  in rete dal 21/12/2009