La Fimmg chiede il rispetto del  Regolamento regionale sulle prescrizioni: 

 

Prot. 31/04 del 08/03/2004 

Egr. sig. Assessore alla Sanità

              Regione Puglia

Oggetto: Regolamento regionale sulle prescrizioni

            Con la presente, in merito al Regolamento in oggetto, questa organizzazione sindacale è a significare quanto segue.

Deve rilevarsi che, purtroppo, a distanza di circa 4 mesi dalla pubblicazione, il Regolamento non è osservato dalle Aziende Sanitarie Territoriali ed Ospedaliere.

Accade, infatti, che ancora si prescrivano su ricettario bianco le prestazioni di diagnostica e specialistica, costringendo poi il paziente a recarsi dal MMG e quest’ultimo, a sua volta, a trascrivere sul ricettario del SSR le suddette prestazioni. Simile comportamento avviene anche per la farmaceutica, ove non viene indicato il principio attivo.

Si chiede di sapere, quindi, quali atti questo Assessorato intende adottare per far sì che la norma sia rispettata e quali sanzioni sono state adottate o saranno adottate nei confronti delle aziende e degli istituti sanitari pubblici che sono venuti meno alle funzioni di monitoraggio, come previsto dal Regolamento stesso e dalle leggi regionali.

Si chiede inoltre di conoscere quando e come sarà convocato l’Osservatorio regionale per esercitare le funzioni per esso previste dalla vigente normativa, anche a seguito dalle segnalazioni effettuate dai cittadini e dagli operatori.

Infine, stante la violazione permanente del regolamento, resta evidente che qualsiasi progetto di budget/contenimento della spesa farmaceutica non potrà essere concordato né tantomeno attribuito unilateralmente ai MMG, atteso che allo stato non è possibile scorporare la spesa imputabile ad altri soggetti da quella attribuibile al MMG.

Distinti saluti.

            Bari, 8 marzo 2004.

 

Il Segretario Regionale

Dott. Filippo Anelli

 

Home

Fimmg Bari: Sezione Telematica e Comunicazione: in rete dal 25/02/2008