Approvazione protocolli diagnostico terapeutici relativi alle prestazioni rese in regime di day hospital e day surgery. Autorizzazione regionale. 4° Provvedimento. 

Home

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 4 settembre 2003.n.1324 

 

Bollettino Ufficiale Regione Puglia

Bollettino Regionale n° 111 Pubblicato il 30 / 09 / 2003   

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 4 settembre 2003.n.1324

L.R. n. 28/2000, art. 20, comma 8. Approvazione protocolli diagnostico terapeutici relativi alle prestazioni rese in regime di day hospital e day surgery. Autorizzazione regionale. 4° Provvedimento. 

1) EMATOLOGIA (Allegato A)
Protocollo DH diagnostico terapeutico per i talassemici
Monitoraggio delle complicanze d'organo;

2) PSICHIATRIA (Allegato B)
Disturbo dell'identità di genere conosciuto più comunemente come transessualismo;

3) PNEUMOLOGIA (Allegato C)
Asma bronchiale;
BPCO ed Enfisema;
Tubercolosi DH diagnostico- DH follow up:

4) NEUROLOGIA (Allegato D)
Cefalea: Protocollo A;
Cefalea: Protocollo B ambulatoriale;
Epilessia: la fase diagnostica in attività ambulatoriale;

5) MALATTIE INFETTIVE (Allegato E)
Pazienti HIV - positivi ricoverati in regime di D. H. - protocollo di sorveglianza diagnostico - terapeutica:
A. Pazienti asintomatici
B. Pazienti sintomatici o con AIDS.

L'Assessore alla Sanità, Dr. Salvatore Mazzaracchio, sulla base dell'istruttoria espletata dall'Ufficio 1 Programmazione, confermata dal Dirigente dello stesso Ufficio e dal Dirigente del Settore Sanità, riferisce quanto segue:

Con deliberazione di Giunta Regionale n.2016 del 3/6/1998 sono state definite le linee guida costitutenti atto di indirizzo per le Aziende Sanitarie pubbliche e private al fine di definire una uniforme attività comportamentale nonché la regolamentazione degli interventi chirurgici e delle procedure interventistiche diagnostiche e/o terapeutiche da effettuare in regime di assistenza chirurgica a ciclo diurno (Day Surgery) e le prestazioni di carattere diagnostico - terapeutico e/o riabilitativo in regime di assistenza medica a ciclo diurno (Day Hospital).

La Legge Regionale n. 28 del 22/12/2000 ad oggetto "Variazione al Bilancio di Previsione per l'esercizio finanziario 2000" all'art.20 comma 8 dispone che: "A partire dal 1° Gennaio 2001 le prestazioni in day hospital erogate dalle strutture pubbliche ed equiparate devono essere rese nel rispetto di protocolli preventivamente autorizzati dalla Regione secondo la regolamentazione dettata con D.G. R. n.2016/98".

Con Determinazione Dirigenziale n. 30 del 23/1/2001 è stata istituita apposita Commissione tecnico - scientifica con il compito di individuare le patologie che possono essere trattate in regime di ricovero diurno nonché di formulare protocolli terapeutici e/o diagnostici e/o riabilitativi relativi alle prestazioni multi professionali e polispecialistiche di D.H. e D.S. da erogare da parte delle Strutture Sanitarie pubbliche e private provvisoriamente accreditate e composta da sanitari Ospedalieri e universitari della disciplina oggetto di valutazione.

La Commissione di che trattasi, nelle riunioni del 7/5/2002 e del 25/2/2003 ha approvato ed ha trasmesso allo scrivente Assessorato le risultanze dei propri lavori in merito ai protocolli per la regolamentazione delle prestazioni sanitarie rese in regime di day hospital e day surgery per le seguenti patologie:

1) EMATOLOGIA (Allegato A)
Protocollo DH diagnostico terapeutico per i talassemici
Monitoraggio delle complicanze d'organo;

2) PSICHIATRIA (Allegato B)
Disturbo dell'identità di genere conosciuto più comunemente come transessualismo;

3) PNEUMOLOGIA (Allegato C)
Asma bronchiale;
BPCO ed Enfisema;
Tubercolosi DH diagnostico- DH follow up:

4) NEUROLOGIA (Allegato D)
Cefalea: Protocollo A;
Cefalea: Protocollo B ambulatoriale;
Epilessia: la fase diagnostica in attività ambulatoriale;

5) MALATTIE INFETTIVE (Allegato E)
Pazienti HIV - positivi ricoverati in regime di D. H. - protocollo di sorveglianza diagnostico - terapeutica:
A. Pazienti asintomatici
B. Pazienti sintomatici o con AIDS.

Si ritiene pertanto, ai sensi di quanto disposto dall'art. 20, c.8, della L.R. 28/2000 sottoporre alla Giunta Regionale le ulteriori conclusive risultanze scientifiche per la loro approvazione.

"ADEMPIMENTI CONTABILI DI CUI ALLA L.R. N. 28/01 E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI"
Il presente schema di provvedimento non comporta alcun mutamento qualitativo o quantitativo di entrata e di spesa né a carico del Bilancio regionale né a carico degli Enti per i cui debiti i creditori potrebbero rivalersi sulla Regione e che è escluso ogni onere aggiuntivo rispetto a quelli già autorizzati a valere sullo stanziamento previsto dal Bilancio regionale.

Le spese derivanti dal presente atto sono contenute nei limiti del F.S.R. ovvero delle ulteriori correlate assegnazioni statali a destinazione vincolata e non producono oneri aggiuntivi rispetto alle predette assegnazioni.

Il Dirigente Responsabile D'ufficio
Dr. Alessandro Carella


L'assessore relatore, sulla base delle risultanze istruttorie come innanzi illustrate, propone alla Giunta regionale l'adozione del conseguente atto finale facendo presente che tale competenza dell'organo di direzione politica all'adozione dello stesso atto è stabilita dall'art.4, comma 4, lett. K, della L.R. n.7/97.


LA GIUNTA

- Udita la relazione e la conseguente proposta dell'Assessore alla Sanità;

- Viste le sottoscrizioni poste in calce al presente provvedimento dal Dirigente dell'Ufficio e dal Dirigente di Settore;

- A voti unanimi espressi nei modi di legge


DELIBERA

- di prendere atto delle risultanze della Commissione Tecnico Scientifica in merito alla individuazione delle patologie ed alla predisposizione dei relativi protocolli diagnostico terapeutici per le prestazioni rese in regime di day hospital di cui alla narrativa del presente provvedimento che qui si intendono integralmente riportati;

- di approvarne i contenuti e, per l'effetto, stabilire che le prestazioni di Day hospital delle patologie in narrativa indicate, erogate dalle strutture pubbliche e private provvisoriamente accreditate, devono essere rese nel rispetto dei protocolli allegati sub B), D) e E) al presente provvedimento a farne parte integrante, secondo la regolamentazione dettata con D.G.R. n.2016/98;

- di rinviare alla Commissione Tecnica i protocolli di cui agli allegati sub A) e sub C) per ulteriori approfondimenti tecnici;

- di dare mandato al Dirigente del Settore Sanità affinché provveda all'invio del presente atto alle strutture sanitarie pubbliche e private provvisoriamente accreditate con invito alla puntuale osservanza di quanto in esso definito;

- di disporre la pubblicazione della presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Il Presidente della Giunta
Dott. Raffaele Fitto
ALLEGATO A


DAY HOSPITAL DIAGNOSTICO TERAPEUTICO
PER I TALASSEMICI

Numero previsto di accessi:
in quanto trattasi di pazienti cronici, il numero di accessi è subordinato al regime trasfusionale e alle complicanze d'organo; pertanto deve essere un numero di accessi sufficienti a coprire l'anno solare (2-3 accessi/mese per anno).

Protocollo diagnostico-terapeutico:
Prestazioni eseguite ogni 15-20 giorni in DaY Hospital:
Anamnesi
Valutazione clinica
Esami di laboratorio: prove crociate di compatibilità trasfusionale, emocromo + formula leucocitaria
Emotrasfusione (sacche di emazie lavate e concentrate, in media 2 U)

Prestazioni eseguite ogni 2 mesi in attività ambulatoriale:
Glicemia, funzionalità renale, elettroliti, transaminasi, ?GT, fosfatasi alcalina, calcemia, bilirubina totale e frazionata, ferritinemia, folemia.

Prestazioni eseguite ogni 6 mesi (in aggiunta alle precedenti) in Day Hospital:
Funzionalità tiroidea, coagulazione (PT, PTT, FBG ATIII), proteine totali con protidogramma, assetto lipidico, esame urine, sideruria, Anti-HIV, Anti-HbsAg, Anti-HCV (per i pz. risultati negativi nei precedenti controlli), HCV RNA (per i pz. Risultati positivi nei precedenti controlli), test di Coombs Diretto e Indiretto, visita cardiologica con ECG, ecocardiogramma, consulenza endocrinologica.

Prestazioni eseguite ogni 12 mesi (in aggiunta alle precedenti) in Day Hospital:
Esami ormonali (FSH, LH, Testosterone, GH, Estradiolo, DHEAS, Paratormone, calcitonina), zinco sierico, Alfa feto e CEA
Controllo oculistico, controllo audiometrico, ECG dinamico sec. Holter, visita infettivologica, densitometria ossea, ecografia addome, ecografia tiroide, Rx torace.
Per i pz. di sesso femminile: ecografia pelvica e visita ginecologica.


Monitoraggio delle complicanze d'organo

Epatopatie:
Es. di laboratorio: transaminasi, YGT, fosfatasi alcalina, albuminemia, assetto lipidico, test di coagulazione, assetto marziale, markers virali, HCV RNA, genotipo virale.
Esami strumentali: ecografia addome, TAC addome ed RMN addome (per valutazione accumulo del ferro intraepatico).
Biopsia epatica.
Gli esami sono eseguiti in attività di Day Hospital.

Ipotiroidismo:
Es. di laboratorio: T4, Ft4,T3, Ft3, anticorpi anti TPO, anticorpi anti TG, TSH di base e dopo stimolo con TRH.
Es. strumentali: ecografia della tiroide.
Gli esami sono eseguiti in attività ambulatoriale.

Ipoparatiroidismo:
Es. di laboratorio: calcemia, fosforemia, paratormone (PTH), 1-25 diidrossicolecalciferolo, calciuria e fosfaturia.
Gli esami sono eseguiti in attività ambulatoriale.

Disturbo dell'accrescimento staturale:
N. 1 Accesso ogni 12 mesi in Day Hospital

Misurare l'altezza, in piedi e da seduto, e riportarla sulle curve dei percentili. Richiedere le stature precedenti. Misurare l'altezza dei genitori; valutare lo stadio puberale, le proporzioni dei vari segmenti scheletrici ed ogni eventuale nota dismorfica. Rilevare lo stato emozionale e sociale del paziente.
Es. di laboratorio: funzionalità epatica, renale, assetto marziale, funzionalità tiroidea, funzionalità gonadica (FSH, LH, Testosterone Free, Spermiogramma)
Es. strumentali: Rx mano sx (per determinazione dell'età ossea)

Ipogonadismo:
Es. di laboratorio: GnRH test, HCG test, FT4, TSH, AGA, EMA.
Es. strumentali: Rx mano per età ossea.
Gli esami sono eseguiti in attività ambulatoriale.

Omeostasi Glucidica:
Es. di Laboratorio: Glicosuria, curva da carico orale di glucosio (1 volta l'anno).
Dopo gli 11 anni di età 1 volta all'anno e ogni 6 mesi in caso di alterata tolleranza glucidica, curva da carico orale di glucosio per glicemia e insulinemia.
Gli esami sono eseguiti in attività ambulatoriale.

Osteopenia/Osteoporosi:
Es. di laboratorio: calcemia, fosforemia, fosfatasi alcalina, PTH.
Es. strumentali: densitometria ossea.
Gli esami sono eseguiti in attività ambulatoriale.

Cardiopatia:
Es. strumentali

1 EGG
2 ECG dinamico sec. Holter
3 Ecocardiogramma
4 Rx torace
5 Prova da sforzo (con consumo di O2)
6 Spirometria

Gli esami sono eseguiti in attività di Day Hospital.

ALLEGATO B

DISTURBO
DELL'IDENTITA' DI GENERE

Il disturbo dell'identità di genere, conosciuto più comunemente come transessualismo, è una patologia rara che ha una incidenza di circa 1 a 30.000 uomini e 1 a 100.000 donne. Il sintomo principale è costituito dalla discrepanza tra sesso biologico (coerente con il sesso genetico) e sesso psicologogico.

Il Protocollo dell'intervento multidisciplinare diagnostico terapeutico per i disturbi dell'identità di genere prevede:

Un primo contatto ambulatoriale con accesso diretto durante il quale si svolge una visita psichiatrica mirata all'individuazione del problema.


Day Hospital:

Primo accesso:
a) routine ematochimica (emocromo, glicemia, azotemia, creatininemia, uricemia, trigliceridi, colesterolo totale, colesterolo HDL, proteine totali, bilirubina totale, transaminasi, Gamma GT, fosfatasi alcalina, CK, sodio, potassio, cloro, PT, PTT, fibrinogeno, AT III, elettroforesi proteica, esame urine completo, HbsAg, anti HCV, anti HIV l/2)
b) indagini ormonali (androstenedione, 17-b-estradiolo, DHEAS, DH-testosterone, estrone, FSH, LH, prolattina, teststerone, testosterone free)
c) prelievo per cariotipo
d) colloquio psichiatrico
e) colloquio psicologico
f) valutazione psicodiagnostica (MMPI, POMS, IBAE, SCL-90, Zung per l'ansia e la depressione, TAS-20, STAI, BSRI, SESQ, WAIS)

Secondo accesso:
a) colloquio psichiatrico
b) colloquio psicologico
c) consulenza endocrinologica
d) consulenza urologica

Terzo accesso:
a) colloquio psichiatrico
b) colloquio psicologico
c) consulenza chirurgia plastica
d) eventuali approfondimenti

 

Home

Fimmg Bari: Sezione Telematica e Comunicazione