Comitato Permanente Regionale della Medicina Generale del 8/9/04

Area Riservata Iscritti Fimmg

 

Comunicato FIMMG 

Comitato Permanente Regionale della Medicina Generale del 8/9/04

 Preliminarmente il Comitato stabilisce che in merito ai criteri di compilazione della graduatoria regionale 2003 i titoli di servizio certificati dalle ASL devono comunque essere valutati in attesa che le stesse ASL verifichino le eventuali incompatibilità segnalate in relazione allo svolgimento del medesimo servizio.

Viene letta la relazione finale del gruppo di lavoro relativo all’Osservatorio Regionale di cui al Regolamento Regionale n.17/03.

“Il gruppo di lavoro ha esaminato singolarmente tutte le segnalazioni, selezionandole per tipologia e ASL di appartenenza.

In particolare, sono state individuate le seguenti tipologie:

1.  prescrizioni farmacologiche

2.  prescrizioni specialistiche

3.  prescrizioni relative a dimissioni ospedaliera

4.  prescrizioni di FKT

Per ogni tipologia, le segnalazioni sono state suddivise per ASL di appartenenza.

Per ogni segnalazione è stata descritta brevemente il tipo di violazione delle norme del regolamento.

Per le prescrizioni farmacologiche, la principale violazione riguarda la mancata indicazione da parte del medico ospedaliero e/o dello specialista del principio attivo. Inoltre, in molte segnalazioni sono evidenti inappropriatezze prescrittive relative alla mancata applicazione e/o indicazione della nota CUF.

Circa le prescrizioni specialistiche, tutte le segnalazioni sono relative alla mancata prescrizione delle prestazioni sul ricettario del SSN. Molte segnalazioni contengono l’esplicito riferimento alla trascrizione della prescrizione della prestazione da parte del medico di medicina generale, in esplicita violazione delle norme previste dal DPR 270/00 e dal Regolamento Regionale n.17.

In relazione alle prescrizioni relative alla dimissione ospedaliera, le violazioni delle norme del regolamento sono le stesse descritte precedentemente sia per quella farmacologica che per la specialistica.

Molte prescrizioni, inoltre sono prive di timbro identificativo del medico prescrittore. Alcune, inoltre, sono prive di firma”.

Il Comitato stabilisce di inviare le segnalazioni, così come selezionate dal gruppo di lavoro ed in maniera anonima, ai Direttori Generali per gli adempimenti del caso.

La Regione Puglia, dal canto suo, avvierà una ricognizione per la verifica del livello di applicazione del Regolamento Regionale sulle prescrizioni.

Il Comitato, preso atto delle conclusioni del tavolo tecnico del 1 settembre 2004, stabilisce che:

  1. in merito criteri per la compilazione dell'apposito elenco previsto dalla Legge Regionale n.14 del 4 agosto 2004 comma 2 art. 12, ad ogni medico in possesso dei requisiti previsti dal comma 1 art. 12 LR 14/04 verrà attribuito un punteggio pari a 0,20 punti per ogni mese di servizio con un impegno orario minimo di 96 ore mensile, come previsto dall'art. 3 DPR 270/00. Ai  fini del calcolo dei punteggi relativi ai titoli di servizio le frazioni di mese superiori a 15 giorni (48 ore)  anche non continuativi sono valutate come mese intero, una sola volta. A parità di punteggio complessivo prevalgono, nell'ordine, il voto di laurea, l'anzianità di laurea, e, infine, la minore età.
  1. in riferimento all'esercizio del diritto di sciopero, il contingente obbligatorio di cui all'art. 17 DPR 270/00 relativo ai medici di continuità assistenziale e di emergenza territoriale da esonerare dalla partecipazione a eventuali scioperi di categoria, al fine di garantire la continuità delle prestazioni, è determinato nella misura pari a quello previsto, in quelle giornate, dai normali turni di servizio.

La FIMMG pone l’attenzione sulla situazione relativa alla sicurezza del personale del 118 e della continuità assistenziale all’indomani dell’episodio di violenza a carico dei medici di emergenza territoriale di Barletta. A tal proposito si conviene quanto segue:

“In merito alla procedura in atto presso le centrali operative del servizio 118 il Comitato chiede che la Regione Puglia proponga una immediata integrazione dello stesso affinché nei casi di particolare potenziale pericolo per gli operatori si attivi contestualmente la procedura di segnalazione alle forze dell’Ordine”.

In merito al punto previsto all’ODG: Convenzione tra Regione Puglia e Università degli Studi di Bari per l’attivazione del tirocinio pratico valutativo per gli esami di abilitazione all’esercizio della professione, si decide il rinvio del punto alla seduta del 29 settembre p.v..

Filippo Anelli

 

Home

Fimmg Puglia:  in rete dal 25/02/2008