Comitato Aziendale ASL BA/4

 

Comitato aziendale BA/4 del 10/02/05
  • reperibilità continuità assistenziale: si approva il nuovo regolamento per la reperibilità che prevede in sintesi:
  1. sei elenchi distrettuali diversi di medici reperibili, reclutati con avviso pubblico.
  2. la predisposizione  nell'ambito di ciascun distretto dei turni di reperibilità garantendo laddove è possibile un rapporto  di 1/1 (medico in turno/medico reperibile);
  3. l'obbligo per il medico impossibilitato  ad effettuare il turno (art. 55, comma 1, Dpr 270) di avvertire preventivamente il distretto (il responsabile dell'unità operatia) nelle ore 8 - 14 tranne che l'impossibilità sopravvenga poco prima del turno;
  4. l'obbligo di contattare in quest'ultimo caso solo il/i medici reperibili in turno;
  5. il divieto da parte dei medici di prenotare i reperibili preventivamente e quindi programmare cessioni ingiustificate;
  • Progetto obiettivo per la continuità assistenziale: il comitato approva il  progetto obiettivo sulle ore di servizio  per la continuità con inizio il 1 marzo e termine il 31 dicembre 2005. Prossimamente convocheremo un incontro con i medici per illustare i dettagli del progetto.
  • Formazione medici di famiglia: le OO.SS. congiuntamente rimandano al comitato regionale, così come previsto dall'art. 8 del DPr 270/00, la definizione dei due progetti formativi elaborati dall'ARES.
  • prestazioni aggiuntive Medici di medicina generale: l'Azienda comunica ai sindacati che la SVIM ha elaborato un programma che consentirebbe la comunicazione su supporto informatico delle prestazioni aggiuntive (ADP, PPIP, etc.) al distretto. Le OO.SS. nel ritenenrsi disponibili ad attuare tale progetto si riservano di valutare la semplicità operativa del progetto.
  • Ancora un rinvio da parte della Direzione Generale per il progetto Med Cup da estendere a tutti i medici della ASL.
La FIMMG, infine, ha fatto mettere a verbale una nota di protesta in merito a due punti:
1) la perdita della opportunità dei MMG della ASL BA/4 di partecipare ad uno studio osservazionale europeo denominato SURGE. Tale studio, sponsorizzato da una azienda farmaceutica, aveva il supporto scientifico della SIMG di Bari. Nonostante che la documentazione fosse stata inviata sin dal 21 novembre 2003 e che il dott. Gaetano D'ambrosio - Presidente provinciale della SIMMG, avesse sollecitato l'ASL ad una risposta, non era giunta alcuna risposta fosse anche un diniego. Lo studio non potrà più essere riproposto in quanto l'arruolamento era stato fissasto, su tutto il territorio Nazionale, a metà gennaio 2005.
2) mancato pagamento degli animatori di formazione ai corsi obbligatori dell'ASL del 2003 e 2004. A questa protesta si è giunta quella del dott. DEROSA che rivendica il pagamento degli emolumenti per gli impiegati impegnati, come segreteria organizzativa.

Home

  Utenti in linea:

Fimmg Puglia:  in rete dal 25/02/2008