Comitato Aziendale del 19/05/2004  ASL BA/3

Area Riservata Iscritti Fimmg

 

ASL BA/3

Sintesi del Comitato Aziendale del 19/05/2004     

 Il giorno 19/05/04 alle ore 14,00 si è riunito presso la sede della Direzione Generale della ASL Ba/3 il Comitato Aziendale ex Art. 11 DPR 270/00 .

            Sono presenti il dr. Zullo, la dr.ssa Laddaga, il sig. M. Verna, il sig. Sardone; i rappresentanti sindacali per la FIMMG dr. Vito De Robertis, dr. Pietro Scalera, dr. Nicola D’Andrea per Federazione Medici il dott. Giovanni Fasano , per lo SNAMI il dr. Nicola Sciacovelli, ,.

            Relativamente al primo punto all’ordine del giorno il comitato prende atto di quanto disciplinato dal punto 22.00-massimale –art. 50  del nuovo Accordo Integrativo Regonale Pugliese riguardo al minimale  orario da garantire ai titolari e ai sostituti di C.A.

            Il sig. Verna e il rag. Sardone informano che l’Azienda ha già adottato la delibera n. 485 del 12/05/04 che si allega con la quale si revocano le ore carenti rilevate considerando quale minimale orario 24/12 ore settimanali.

            Gli stessi comunicano, inoltre, che sono stati comunque conferiti incarichi a tempo determinato che coprono fino al 30/09/04 un numero di ore in surplus rispetto al monte ore del servizio di C.A.

            Il dr. De Robertis informa che sono state già avviate procedure legali per il rispetto della norma.

            Il comitato, esaminata la situazione e al fine di raffreddare i conflitti e non incorrere in aggravi di spese legali , propone:

  • di assicurare il minimale orario di 70/122 ore ai medici titolari a tempo indeterminato nel servizio di C.A.;
  • di assicurare il minimale orario  di 70/122 ore ai medici a tempo determinato nel Servizio di Continuità Assistenziale e per la parte eccedente nelle attività distrettuali essendo il Medico di M.G. inserito a pieno titolo nell’operatività del Distretto ivi compresi i servizi di Guardia Turistica.

La FIMMG presenta , in modo che venga allegata al verbale, una ipotesi di rideterminazione degli organici in base al minimale previsto dalle vigenti norme.

La FIMMG si impegna a rimuovere ogni azione legale messa in atto.

Nello stesso Comitato si è presa anche in esame la situazione venutasi a creare in data 23/04/04 allorquando, su disposizione dell’Azienda è stata attivata la Continuità assistenziale dalle ore 8 del venerdì mattina alle ore 20 dello stesso giorno per permettere la partecipazione ad un corso di aggiornamento professionale dei Pediatri.

Si deve, a mente dell’art.24 co.5 dell’Accordo Integrativo determinare il compenso orario da attribuire ai Medici in servizio.

La FIMMG propone di remunerare il turno in questione con tariffa doppia.

             SNAMI e CUMI propongono il pagamento almeno della tariffa maggiorata di cui al punto 29 dell’Accordo Regionale.

            La parte pubblica ritiene di condividere la proposta dei Sindacati SNAMI e CUMI.

            La FIMMG comunica che, qualora non venga accolta la propria proposta che costituisce un valido tentativo di mediazione che tiene in debito conto sia gli interessi dell’Azienda che quelli dei medici di C.A., difenderà i diritti dei medici di C.A. con ogni mezzo compreso il ricorso al competente  magistrato del lavoro.          

 

 

Home

Fimmg Puglia:  in rete dal 25/02/2008