Trattamento economico medici servizio emergenza 118

 

Prot. n. 131/05 del 17/06/2005

Egr. Sig. Assessore alla Sanità

 Oggetto: Trattamento economico medici servizio emergenza 118

 Con la presente si vuole portare a conoscenza dell'Assessore alla Sanità la necessità di regolamentare l'organizzazione del lavoro del servizio 118 e la regolamentazione dei turni aggiuntivi.

Tale esigenza nel periodo estivo diventa particolarmente urgente. Infatti se da un lato deve garantirsi l'efficienza e la qualità del servizio, dall'altro deve comunque assicurarsi il recupero psico-fisico degli operatori.  E' del tutto evidente che tale regolamentazione è assolutamente improcrastinabile al fine di evitare il ripetersi della situazione verificatasi nella scorsa estate che, oltre ad arrecare disagio ai cittadini, tanto clamore suscitò  anche sulla stampa.

Infatti, l'attività degli operatori del servizio 118 è usurante al punto tale da generare gravi lacune nella pianta organica in diverse aziende della Regione. La carenza di organico rende ancora più gravosa l'attività dei medici in servizio i quali sono costretti a supplire alle predette carenze con turni aggiuntivi che le aziende impongono per esigenze di servizio. In alcune aziende, nel rispetto delle previsioni contrattuali, sono stati sottoscritti accordi per cercare di ovviare a questa situazione applicando il diritto di cui all'art. 98, comma 4, ACN del 23/03/05. Si chiede pertanto la convocazione urgente delle OO.SS. firmatarie dell'ACN per adottare ogni atto necessario ad affrontare l'emergenza estiva, eliminando le sperequazioni che tali accordi hanno involontariamente creato e che tante proteste stanno suscitando tra gli operatori.

In attesa di un sollecito riscontro,  porgo distinti saluti.

Bari, 17 giugno 2005

 

Il Segretario Regionale Generale

Dott. Filippo Anelli

 

Home

  Utenti in linea:

Fimmg Puglia:  in rete dal 25/02/2008