La replica della Fimmg Puglia alle dichiarazioni dell. On. Ercole sul Corriere del Mezzogiorno

Clicca qui per ritornare all'Home Page

Ingiustificate le accuse di settarismo politico !!

Bari, 05 giugno 2003

Caro Direttore,

è veramente singolare il giudizio del leghista Ercole relativo alle posizioni della FIMMG in merito alla devolution. Esprimere un’opinione diversa, per questi personaggi, equivale essere etichettati come appartenenti alla parte politica opposta. È un metodo inaccettabile, soprattutto per un rappresentante eletto dal popolo. Spesso l’accusa di "strumentalizzazione politica" nasconde l’incapacità di dare risposte esaustive alle problematiche sollevate. L’intransigenza politica non appartiene alla cultura dei sindacati, più propensi all’arte della concertazione e della mediazione. In ogni caso rivendichiamo con forza il diritto di esprimere un’opinione, anche diversa da quella della Lega Nord, senza che questa venga utilizzata per etichettarci come appartenenti ad una fazione politica.

Entrando nel merito delle tesi sulla devolution sostenute dall’on. Ercole devo dire che queste risultano ancora una volta fumose e non chiare. È ovvio che qualsiasi Governo dovrà mettere in atto l’art. 32 della Carta Costituzionale che prevede la tutela del diritto alla salute. Ma questo diritto può essere tutelato in modi diversi, spesso antitetici. Nessuno si sognerebbe di accusare un governo di attentato alla Costituzione se introducesse nel nostro Paese le assicurazioni al posto del Servizio Sanitario Nazionale. Certo sarebbero smantellati i valori dell’equità, dell’uguaglianza e della solidarietà che reggono l’attuale Servizio nato alla fine del 1978 con la Legge 833 e che hanno consentito al nostro Paese di ottenere l’ambito riconoscimento di secondo miglior servizio sanitario del Mondo da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

"Assistenza e Organizzazione sanitaria la cui competenza viene trasferita alle Regioni in maniera esclusiva" significa anche questo.

Vorremmo ricordare all’on. Ercole che il federalismo solidale e il federalismo fiscale esistono già oggi! La Legge 56 del 2000 e la riforma del Capo V della Costituzione del 2001 sono le basi normative. Certo, ogni Legge può essere migliorata, perfezionata. Ma allora di quale riforma parla l’on. Bossi? Non sarà che a far troppo fumo poi ci si dimentichi dell’arrosto?

Cordiali saluti.

Filippo Anelli

 

 

Home

Fimmg Bari: Sezione Telematica e Comunicazione