La Giunta Regionale recepisce i LEA

Clicca qui per ritornare all'Home Page

Fonte: Tuttosanità News

Recepito  dalla Giunta Regionale pugliese, su proposta dell’Assessore alla Sanità il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 29 novembre scorso relativo  alla “Definizione dei livelli essenziali di assistenza” (LEA).

La giunta ha aggiornato, quindi, la lista delle prestazioni erogabili a carico del Servizio Sanitario a far data dal 23 febbraio scorso. In particolare sono state escluse, in conformità a quanto previsto dal citato DPCM,  le prestazioni inserite nell’Allegato 2A. Quelle inserite nell’Allegato 2B  (ad esempio, odontoiatria, laserterapia, etc) continuano ad essere erogate a carico del S.S.R. fino all’adozione dei provvedimenti che ne fisseranno le indicazioni cliniche specifiche. Anche le prestazioni inserite nell’Allegato 2C del DPCM 29.11.2001 (alcune tipologie di ricoveri  per i quali saranno individuate modalità di erogazione più appropriate), continuano ad essere erogate secondo le previgenti condizioni, fermo rimanendo che con il Documento economico funzionale del S.S.R. per il 2002 sarà indicato il valore percentuale/sogli di ammissibilità, “fatta salva da parte della Regione l’individuazione di ulteriori DRG e prestazioni assistenziali” secondo quanto previsto dalla L.R. n. 32/2001.

Le tariffe da applicare per la erogazione delle prestazioni non più ricompresse nei LEA sono quelle indicate nella deliberazione del Consiglio Regionale n. 223 del 28.10.1997 e successive modifiche e integrazioni. L’ARES e il Settore Sanità della Regione, con la collaborazione dei dirigenti medici delle Aziende sanitarie, delle Società scientifiche e delle strutture sanitarie accreditate, elaboreranno un documento contenente indicazioni cliniche specifiche per la erogazione delle prestazioni comprese nell’Allegato 2° nonche’ “per la definizione di un percorso applicativo di quanto indicato nell’Allegato 2C”.

“Il provvedimento – ha detto l’Assessore Mazzaracchio – recepisce le indicazioni del DPCM, riservandosi gli indispensabili e doverosi approfondimenti, in ordine a quelle prestazioni e DRG per i quali sono necessari metodologie cliniche e percorsi di appropriatezza più congrui. L’obiettivo è quello di fornire dei servizi che vadano incontro alle oggettive esigenze di carattere terapeutico-assistenziale  della popolazione pugliese”. (9 aprile 2002)

 

Home

Fimmg Bari: Sezione Telematica e Comunicazione: messo in rete il 25/02/08