PER UN PUGNO DI DOLLARI! 

 

PER UN PUGNO DI DOLLARI! 

“Per un pugno di dollari” era il titolo di un film molto popolare sul genere western degli anni ’70, che ben riassumeva lo spirito che animava la società americana nel periodo della conquista del West ossia l’assioma machiavellico: “il fine giustifica i mezzi”.

È stata convocata dal Presidente dell’Ordine dei Medici di Bari l’assemblea annuale per l’approvazione del bilancio consuntivo 2003 e preventivo 2004, in prima convocazione venerdì 23 aprile ed in seconda convocazione sabato 24 aprile.

Per essere valida l’assemblea in prima convocazione dovrà registrare la presenza di almeno un quarto degli iscritti: ossia più o meno 2500 medici. Un numero di medici paragonabile a quello che è intervenuto alle elezioni del Consiglio dell’Ordine, svoltosi per ben tre giorni consecutivi.

Quindi l’assemblea si svolgerà proprio il 24 aprile – giorno dello sciopero generale di tutto il personale medico ospedaliero, degli specialisti e dei dirigenti sanitari, nonché giorno della storica manifestazione a Roma contro lo smantellamento del Servizio Sanitario Nazionale e contro la Devolution voluta da questo Governo Berlusconi, a cui parteciperanno oltre agli ospedalieri e agli specialisti interni anche i medici di famiglia, della continuità assistenziale, della medicina dei servizi, del 118 ed i  pediatri di libera scelta.

Allo sciopero ha aderito anche il SUMAI di cui il dott. Francesco Losurdo è un importante dirigente nazionale e, nello stesso tempo, il segretario regionale pugliese.

Tra l’altro, tra i consiglieri dell’Ordine dei Medici di Bari vi sono importanti dirigenti del sindacato SNAMI e CUMI, che hanno indetto la manifestazione sindacale di protesta.

Una protesta che ha già ricevuto la piena solidarieta' della Federazione Nazionale degli Ordini dei medici e degli odontoiatri (Fnomceo) di cui il dott. Losurdo è tesoriere e membro dell’Esecutivo Nazionale. A ribadire l'appoggio ai camici bianchi in agitazione e' il presidente della Fnomceo, Giuseppe del Barone. ''Sento il dovere di sottolineare - scrive in una nota Del Barone - il segnale di unitarieta' che l'intera categoria medica ha voluto inviare a Governo e istituzioni con la manifestazione in programma il 24 aprile a Roma, che vedra' scendere in piazza tutte le rappresentanze sindacali della professione sia dell'area della dipendenza che dell'area della convenzione. Un segnale forte all'insegna dello slogan 'Difendiamo il diritto della salute', attraverso il quale i medici oltre a richiedere la definizione dei loro contratti intendono schierarsi dalla parte dei cittadini contro l'eccessivo economicismo che caratterizza la politica sanitaria del Paese e per richiedere maggiori investimenti sul territorio, sopprattutto a favore delle nuove emergenze legate all'invecchiamento della popolazione e a difesa di un nuovo Servizio sanitario nazionale in grado di garantire adeguati sistemi di assistenza in ogni Regione''

L’assemblea ordinaria dei medici iscritti all’Ordine dei Medici di Bari dovrà ratificare la decisione assunta dal Consiglio di attribuire - per la prima volta in assoluto - una indennità di carica di €. 2.000,00 al Presidente dott. Francesco Losurdo, €. 1.200,00 al Vice Presidente – prof. Lorenzo Bosco, €. 1.000,00 al Tesoriere dott. Vincenzo Contursi, €. 1.000,00 al Segretario dott.ssa Piera Fagella.

I rappresentanti dei maggiori sindacati medici hanno inviato una lettera al Presidente Losurdo con cui chiedono di rinviare l’assemblea ad una nuova data per consentire a tutti di intervenire alla manifestazione romana.

“Vieni con noi a Roma a manifestare a favore del “diritto alla salute”. Non giova a nessuno la politica degli espedienti. <Il fine giustifica i mezzi> non è moralmente accettabile soprattutto quando sono in gioco valori fondamentali come il diritto alla salute”.

Un appello che i sindacati rivolgono anche ai medici cattolici presenti nel Consiglio dell’Ordine.

Il dott. Losurdo ha ricoperto in passato importanti incarichi politici: commissario cittadino del CCD e candidato, nello stesso partito, alle scorse elezioni europee. Attualmente siede nel consiglio di amministrazione di Italia e Lavoro.

È forte la sensazione che la politica voglia interferire sulle proteste dei medici intervenendo proprio con uno dei suoi esponenti baresi di spicco come il Presidente dell’Ordine dei Medici di Bari.

 

Home

Fimmg Puglia:  in rete dal 25/02/2008