La Fimmg Puglia scrive al Presidente Fitto

Clicca qui per ritornare all'Home Page

Rendiamo noto il testo della lettera inviata dalla Segreteria Regionale Fimmg Puglia, il 22.3.2002 al Presidente Fitto, alla quale, purtroppo non abbiamo a tutt'oggi avuto alcuna risposta

Sig. Presidente,

" Ai Medici di Medicina Generale", si legge nel Piano Sanitario Regionale, "è assegnato un compito di grande importanza e "fiducia", non solo perché attraverso la loro professionalità passa l’accertamento ed il compimento degli interventi primari in relazione al "bisogno" di assistenza, ma perché essi concorrano a sviluppare, nel quadro delle risorse economiche assegnate, l’appropriata assistenza farmaceutica, specialistica, ospedaliera e riabilitativa, o quella necessaria, nel caso di cronicizzazione della malattia, divenendo essi "tutori permanenti dello stato di salute" di coloro che li hanno prescelti".

In quanto "tutori permanenti dello stato di salute" dei cittadini pugliesi, i medici di famiglia propongono al Governo Regionale di avviare una stagione di collaborazione che promuova percorsi virtuosi sia nella prescrizione che nell’assistenza sanitaria, superando nei fatti i giudizi e le determinazioni assunte in sede regionale che tanta amarezza hanno provocato nella categoria.

La Regione Puglia vive, dunque, in maniera drammatica l’esigenza di contenere i costi dell’assistenza sanitaria e la necessità di garantire il diritto alla tutela della salute ai suoi cittadini.

Serve, dunque, un salto di qualità che consenta ai medici di confrontarsi con i propri comportamenti prescrittivi e verificare l’efficacia della propria azione. Da questo percorso virtuoso potrà nascere la consapevolezza della necessità di utilizzare comportamenti appropriati nella prescrizione, così come auspicato dal D.Lvo. 229/99.

Così facendo potrà trovarsi un equilibrio tra le legittime esigenze economiche della Regione e la domanda di salute che proviene dai cittadini.

I medici di famiglia pugliesi condividono gli obiettivi fissati dal Piano Sanitario Regionale e sono disposti a fare la propria parte per razionalizzare la spesa e così contribuire al raggiungimento degli obiettivi economici fissati dal Governo Regionale.

Tuttavia, a fronte di questa disponibilità sempre dichiarata, abbiamo dovuto prendere atto di decisioni autonomamente assunte che contraddicono palesemente le buone intenzioni espresse nel PSR.

In particolare nella DGR 1392/01 emerge una ferma volontà di modificare lo status giuridico del medico di famiglia, paragonandolo al medico dipendente, invece che a un libero professionista parasubordinato.

Inoltre, l’introduzione di nuovi e pesanti carichi burocratici: le modalità di compilazione della scheda sanitaria individuale e l’apposizione dei codici del nomenclatore su ogni singola prescrizione specialistica, senza la minima contrattazione con i sindacati di categoria, rischia di aumentare il carico burocratico riducendo ancor più il tempo che il medico dedica alla cura del proprio paziente.

La scelta della strada del controllo quale unica forma per ottenere da parte dei medici la riduzione della spesa, basata sulla coercizione e non sulla professionalità, impiegando anche risorse finanziarie ed umane non trascurabili (DGR 203/02), rischia di ritorcersi contro la Regione in quanto, a nostro avviso, non produrrà alcun risultato concreto e provocherà solo forme di dissenso palese tra i sanitari.

Anche i tentativi di ridurre il campo di intervento della medicina primaria, a favore di quella ospedaliera (DGR 203/02) sono in forte contraddizione con il PSR .

I medici di famiglia si riconoscono in un sistema sanitario pubblico universalistico e solidaristico. Il tentativo di legare la tutela della salute alla disponibilità economica delle casse regionali (DGR 1392/01) potrebbe rappresentare il primo passo di un ridimensionamento del SSN.

Per rappresentarLe personalmente queste nostre riflessioni e con l’occasione presentare la nuova segreteria regionale della FIMMG, Le chiediamo di essere ricevuti.

Con ossequi.

Dott. Filippo Anelli. Segretario 

Regionale Fimmg Puglia

 

Home

Fimmg Bari: Sezione Telematica e Comunicazione: messo in rete il 25/02/08