Guardia medica alle 10 anche nei pre-festivi diversi dal sabato

I dubbi chiariti da una circolare della Regione Puglia

Prot. n. 24/2732/16  RACCOMANDATA

Bari, 12.06.2001

Ai Direttori Generali delle Aziende ASL 

Loro Sedi

Uffici Rapporti Convenzionali

OGGETTO: art. 48, comma 2, del DPR 28 luglio 2000, n. 270. Continuitā assistenziale. Interpretazione. RETTIFICA.

Si fa riferimento a precedente nota dello scrivente Ufficio, datata 22 maggio 2001, (numero prot. 24/10675/116/16) in ordine all'interpretazione della dizione "giorno prefestivo" di cui all'art. 48, comma 2 del DPR 28 luglio 2000, n. 270, in materia di continuitā assistenziale.

In merito, va precisato che il secondo capoverso della nota sopra richiamata va rettificato e sostituito con rinvio al disposto dell'art. 33 del DPR n. 270/2000, commi 5 e 6.

Per quanto sopra, anche per effetto di applicazione riveniente di pregressi AA.CC.NN. in materia di guardia medica, si ribadisce che il giorno prefestivo č da intendersi non solo la giornata del sabato, ma anche tutte quelle giornate, diverse dal sabato, che precedono le festivitā diverse dalla domenica; in tale giorno (prefestivo (sabato e non) la continuitā assistenziale si realizza con assicurazione del servizio con inizio dalle ore 10.00.

 

Il Dirigente

Dott. Michele Carretta

Home

Fimmg Bari: Sezione Telematica e Comunicazione: messo in rete il 25/02/08