Insediata la nuova segreteria regionale Fimmg Puglia

Clicca qui per ritornare all'Home Page

COMUNICATO STAMPA: LE PRIORITA' PROGRAMMATICHE

La FIMMG Puglia ha un nuovo Segretario Regionale: il dott. Filippo Anelli. Medico di Famiglia a Noicattaro, gia’ Segretario Provinciale di Bari, il dott. Anelli, fa parte della Segreteria Nazionale della Fimmg con la delega al Settore Solidarietà.

Eletti nel nuovo esecutivo regionale il dott. Donato Monopoli – segretario organizzativo e tesoriere; il dott. Aprile Ignazio – vice segretario; il dott. Monte Fernando – vice segretario; il dott. Salvatore Onorati – vice segretario. Revisori dei Conti: dott. Vito De Robertis Lombardi; dott. Pasquale Lisena; dott. Paolo Terenzio.

" Due sono le priorità che la FIMMG intende affrontare" - ha sostenuto il neo Segretario Regionale – "il 118 e l’Assistenza Domiciliare. L’emergenza e l’organizzazione del 118 rappresenta un’urgenza tesa a salvare numerose vite umane. La FIMMG è impegnata a sostenere ogni iniziativa perché la Puglia abbia questo tipo di organizzazione. Quanto all’assistenza domiciliare la FIMMG punta all’istituzione dei servizi territoriali affinché i cittadini possano trovare nei distretti una valida alternativa alla riduzione dei posti ospedalieri. Una vera e propria priorità, quest’ultima, tesa ad evitare l’emergenza ricoveri a seguito della chiusura degli ospedali".

Siamo alla vigilia d’importanti scadenze in tema di sanità. Il Piano Sanitario Regionale disegnerà un nuovo modello di organizzazione sanitaria nella nostra regione. I Medici di Famiglia apprezzano le dichiarazioni di tanti esponenti del Governo Regionale che conferiscono a questa figura professionale un ruolo centrale all’interno del sistema. Tuttavia, alcune affermazioni contenute nella Delibera Regionale 1392/01 e nella bozza del Piano Sanitario Regionale (che vedono il Medico di famiglia trasformato in "dipendente" e alcune sue mansioni affidate al privato) hanno posto l’intera categoria in stato di allarme.

"Siamo convinti che non vi è una vera e propria volontà politica nell’attribuire compiti e mansioni ai Medici di Famiglia diverse da quelle stabilite dalle norme nazionali. Siamo certi che, con il dialogo ed il confronto, tali affermazioni saranno modificate e l’intera categoria, con responsabilità, compirà fino in fondo il proprio dovere per raggiungere gli obiettivi fissati dal Governo Regionale.

Anche sull’interpretazione data dalla Giunta Regionale all’art. 32 della Costituzione (il diritto alla salute condizionato dalle esigenze finanziarie), la FIMMG chiede di aprire un confronto pubblico tra medici, cittadini e istituzioni. Vincolare l’applicazione dell’art. 32 alle esigenze finanziarie, sebbene rappresenti un’esigenza comprensibile da un punto di vista della programmazione finanziaria, determina gravi problemi sul piano etico e deontologico ai medici e limita, a nostro parere, il diritto alla tutela della salute nella nostra regione. Tematiche, queste, che non possono essere affrontate in una delibera di indirizzo economico, ma necessitano di un consenso generale che travalica le appartenenze partitiche, in quanto trattasi di regole che sono alla base della nostra convivenza civile."

Un invito al dialogo, quello che enuncia il neo Segretario Regionale della FIMMG, a cui siamo certi seguirà presto il confronto nelle opportune sedi istituzionali

 

Home

Fimmg Bari: Sezione Telematica e Comunicazione: messo in rete il 25/02/08