Insediato il Comitato Regionale Permanente per la Medicina Generale

COMUNICATO STAMPA: Le priorita' di programmazione per la medicina del Territorio

Si è insediato in data odierna il Comitato Regionale Permanente per la Medicina Generale e il Comitato Permanente Regionale per la Pediatria di libera scelta. Alla seduta, presieduta dall’Assessore alla Sanità Salvatore Mazzaracchio, hanno preso parte i sindacati maggiormente rappresentativi dei Medici di famiglia e dei Pediatri di libera scelta e, per la parte pubblica, il dott. Mario Morlacco , il dott. Carlo Dicillo, la dott.ssa Rosaria Cavallo ed il dott. Siciliano . L’Assessore regionale alla Sanità ha rivolto un caloroso augurio al comitato e a focalizzato i principali temi di politica sanitaria su cui la regione Puglia ed i rappresentanti dei medici dovranno confrontarsi. I sindacati di categoria hanno espresso soddisfazione, per la volontà, più volte ribadita, di voler elaborare un Servizio Sanitario Regionale centrato sulla figura del cittadino e dei Medici di famiglia.

I Medici di famiglia ed i Pediatri di libera scelta, hanno poi chiesto all’Assessore che lo sforzo di razionalizzare la rete ospedaliera riducendo i posti letto e chiudendo le strutture ospedaliere inutili, fosse tradotto in risorse da destinare alla medicina del territorio. Hanno inoltre ribadito la necessità di avviare al più presto il 118 e incrementare il ricovero a domicilio del paziente (ADI) e tutta l’assistenza domiciliare. Al direttore dell’Agenzia Sanitaria Regionale, dott. Morlacco, hanno poi chiesto di essere ascoltati in merito alla stesura del Piano Sanitario Regionale, ribadendo la necessità che attraverso tale strumento si definissero con precisione i compiti del distretto gia individuati dalla legge di riforma del Servizio Sanitario Nazionale. In particolare hanno chiesto che al distretto fossero attribuite indipendenza ed autonomia nella gestione economica finanziaria e fosse attuato, quale strumento di gestione comune, l’Ufficio di Coordinamento Distrettuale attraverso il quale i funzionari delle AUSL e i Medici di famiglia potessero gestire le esigenze assistenziali della popolazione residente e, opportunamente, allocare le relative risorse. Infine hanno chiesto, prima di entrare nel merito della contrattazione regionale, di definire le code contrattuali, in particolare il ruolo dei Tutors, previsto dal vecchio contratto regionale, per la formazione dei futuri Medici di famiglia. E’ stato altresì posto anche lo spinoso problema del parziale adeguamento delle competenze contrattuali ai medici di continuità assistenziale. Il Comitato Regionale Permanente per la Medicina Generale e il Comitato Regionale Permanente per la Pediatria di libera scelta ha aggiornato i lavori rispettivamente nelle giornate del 6 e del 7 novembre con all’ordine del giorno: chiusura delle code contrattuali e esami dei capitoli finanziari relativi alla Medicina Generale.

Bari, 15/10/01

 

FIMMG CUMI –AISS(Federazione medici) CISL FIMP

Home

Fimmg Bari: Sezione Telematica e Comunicazione: messo in rete il 25/02/08