LA ASL BA/4 ed il CUP

Clicca qui per ritornare all'Home Page

 

Comunicato Stampa

 

È stato finalmente avviato nella ASL BA 4 il processo di informatizzazione che dovrebbe consentire ai cittadini un più facile e razionale sistema di prenotazione degli esami diagnostici.

" Siamo convinti che il processo di informatizzazione dell'azienda non potrà che portare benefici ai cittadini", ha commentato il dott. Filippo Anelli - segretario regionale della FIMMG Puglia, "sebbene non conosciamo i dettagli dell'iniziativa, in quanto abbiamo appreso la notizia dagli organi di stampa".

"Una iniziativa più volte auspicata dalla FIMMG che, se ben applicata, potrebbe ridurre i tempi delle liste di attesa e migliorare le prestazioni in tutto il territorio della Asl BA 4", ha proseguito il dott. Giovanni Sportelli - responsabile aziendale della FIMMG.

Un progetto, quello del cup informatico, che dovrebbe integrarsi con la carta dei servizi. Infatti, la pubblicazione di tutti i servizi specialistici e diagnostici della ASL BA 4 consentirebbe ai medici di famiglia di utilizzare al meglio le risorse aziendali, riducendo la mobilità verso altre ASL e rendendo - così - un servizio migliore all'utenza. Oggi, infatti, a causa della densità abitativa e della vastità del territorio dell'azienda BA 4 un cittadino di Mola o il suo medico di famiglia, ad esempio, hanno difficoltà a conoscere tutte le prestazioni erogabili presso il presidio ospedaliero di Bitonto o San Paolo. Così come quelli di Bari Palese non conoscono le prestazioni erogabili, ad esempio, presso il poliambulatorio di Adelfia.

L'informatizzazione e l'avvio del centro unico di prenotazioni consentirà di colmare questa carenza. Si tratta ora di pubblicare tale informazioni e renderle fruibili ai medici di famiglia.

"E' uno dei tanti suggerimenti che i medici di famiglia della FIMMG vorrebbero dare al Direttore Generale della ASL BA 4", ha affermato il dott. Vito De Robertis Lombardi - segretario provinciale della FIMMG Bari. "L'informatizzazione del CUP dovrebbe prevedere l'accesso anche da parte di coloro che richiedono le prestazioni: i medici di famiglia. Per questo è necessario incontrarsi per verificare la compatibilità dei software di gestione della cartella clinica dei medici di medicina generale e definire le relative modalità operative".

Oggi, circa il 60% dei medici di famiglia della ASL BA 4 è informatizzato, cioè possiede un software di gestione della cartella clinica. Tali programmi informatici prevedono già la possibilità di collegarsi ad un cup, ma anche di utilizzare sistemi di comunicazione più complessi attraverso l'uso di webcam per un collegamento diretto con i colleghi specialisti.

Resta, inoltre, da colmare la mancata integrazione con il privato accreditato.

"Mettere in rete tutte i soggetti che erogano prestazioni sanitarie, siano essi privati accreditati che strutture pubbliche, è il miglior obiettivo perseguibile, sia per i cittadini - che vedrebbero rispettato il diritto alla libera scelta - che per i medici che potrebbero esercitare al meglio la loro attività", ha continuato il dott. Anelli.

Nell'attesa, i medici di famiglia restano fiduciosi che gli ulteriori sviluppi del sistema saranno comunicati direttamente dalla Direzione Generale e non solo dagli organi di stampa.

 

 

 

Home

Fimmg Bari: Sezione Telematica e Comunicazione