Precisazioni della FIMMG sull’assistenza domiciliare

 

Comunicato stampa

 

Precisazioni della FIMMG sull’assistenza domiciliare

 

In merito alle dichiarazioni relative all’assistenza domiciliare degli invalidi e dei malati di SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica) riportati in data odierna dagli organi di informazione, la FIMMG precisa quanto segue.

I Medici di famiglia pugliesi continuano ad assicurare le visite mediche in assistenza domiciliare a tutti i pazienti non ambulabili e a tutti quelli che ne hanno diritto, con modalità e nei limiti previsti dagli accordi contrattuali.

Il trattamento economico dei medici che assicurano tale forma assistenziale previsto dagli Accordi Nazionali e Regionali non è stato mai sospeso .

Per quanto riguarda i pazienti con la SLA  i medici di famiglia assicurano due visite domiciliari mensili, secondo quanto previsto dall’Accordo Regionale, nell’ambito del progetto regionale di cura di questi ammalati.

Il rinnovo delle “esenzioni dal ticket” riguarda esclusivamente coloro che rientrano nelle fasce di reddito previste dalle norme regionali. Il diritto all’esenzione per gli invalidi ed i malati cronici non è variato, pertanto questi cittadini continuano a godere di questi benefici senza alcuna discontinuità temporale. E’ compito del Distretto Sanitario divulgare tali informazioni ai cittadini, atteso che le norme regionali sono da tempo state portate a conoscenza dei Dirigenti dei Distretti e di tutti i medici della ASL.  Eventuali difetti di comunicazione dipendono esclusivamente da responsabilità locali.

Bari, 10 ottobre 2008

 

Fimmg Puglia:  in rete dal 11/10/2008