118: basta con le strumentalizzazioni!!!!

 

COMUNICATO STAMPA

 

118: basta con le strumentalizzazioni!!!!

 

“Basta con le denunce strumentali che hanno lo scopo di ostacolare e ritardare il contratto dei medici del 118 e il riordino del servizio ormai in grave difficoltà per la cronica carenza del personale”, è il commento del dott. Filippo Anelli – Segretario Regionale della Fimmg - alle polemiche sollevate sul 118 in questi giorni.

La riorganizzazione del servizio 118 e la conseguente definizione dell’accordo regionale dei medici di emergenza territoriale oltre ad essere un obiettivo condiviso da parte di tutte le OOSS pugliesi, rappresenta una vera e propria necessità per rispondere alla esigenza di assicurare un’efficiente servizio messo in crisi dalla cronica carenza del personale medico.

Sono oltre il 20% le postazioni con un numero inferiore di medici rispetto a quelli previsti o addirittura senza alcun medico!

“Siamo schierati dalla parte dei cittadini e dei medici nel chiedere alla Regione di assicurare ai pugliesi un servizio 118 efficiente”, ha dichiarato il dott. Filippo Anelli – Segretario Regionale Fimmg Puglia. “Non possiamo pensare che si debba continuare a chiedere ai medici turni massacranti , che superino talvolta di ben due volte le 38 ore settimanali. Una condizione questa che rischia di mettere in crisi il servizio non garantendo la piena efficienza del personale medico. Non solo! L’avvicinarsi della stagione estiva rischia di rendere esplosiva tale situazione per il numero di turni scoperti che si determineranno per via delle ferie estive e che potrebbero portare persino alla chiusura di alcune postazioni del 118”.

La rimodulazione del servizio del 118 è attualmente ancora in fase di discussione in seno ai tavoli tecnici che a livello aziendale e regionale si sono costituiti per giungere insieme a tutti gli operatori a decisioni condivise sulla riorganizzazione del sistema.

“La Fimmg chiede con sollecitudine il contratto regionale per i medici del 118 che la Regione Puglia si era impegnata a sottoscrivere entro il 31 dicembre 2008”, ha aggiunto il dott. Anelli. “Saremmo curiosi di conoscere direttamente dall’Assessore quali sono i medici che guadagnano oltre €. 8000 mensili, mentre la maggior parte dei medici non riesce a raggiunge mensilmente la somma di €. 2500, e che si oppongono alla firma del nuovo accordo”.

Bari, 09 maggio 2008 

 


 

Fimmg Puglia:  in rete dal 10/05/2008