Vaccino contro il cancro dell’utero e anticoncezionali: le proposte della FIMMG.

 

COMUNICATO STAMPA

 

Vaccino contro il cancro dell’utero e anticoncezionali: le proposte della FIMMG.

 

Si è riunito oggi il Comitato Permanente Regionale della Medicina Generale presso l’Assessorato Regionale alle Politiche della Salute.

La FIMMG ha chiesto all’Assessore di discutere del progetto relativo alla prevenzione del carcinoma della cervice uterina attraverso la vaccinazione anti HPV (papilloma virus) e della distribuzione degli anticoncezionali nei consultori.

La Regione Puglia ha adottato con Delibera n. 245 del febbraio 2008 il piano di vaccinazioni contro il papilloma virus che prevede la somministrazione del vaccino per le donne comprese nella fascia di età tra 12 e 25 anni. La somministrazione del vaccino avverrà a cura della Regione da quest’anno a tutte le dodicenni in ambito scolastico. Per favorire il raggiungimento degli obbiettivi previsti dal piano vaccinale i medici di famiglia si sono resi disponibili ad effettuare nei propri ambulatori la vaccinazione contro il papilloma virus per tutte le donne comprese nella fascia di età prevista dal progetto. A tal fine suggeriscono alla Regione Puglia di rendere disponibile il vaccino contro il papilloma virus al prezzo di gara (exfactori), consentendo ai cittadini un sostanziale risparmio nell’acquisto del farmaco. In questa maniera la Regione  consentirebbe ai cittadini di recarsi presso la AUSL e di acquistare il vaccino, dietro presentazione di ricetta medica, al prezzo di gara.

Così i cittadini pugliesi potrebbero risparmiare tra i €. 60,00 ed i €. 70,00 per ogni dose acquistata. La somministrazione alle donne con età superiore a 12 anni avverrebbe o presso i centri di Igiene Pubblica oppure presso il medico di famiglia.

“Riteniamo la prevenzione un capitolo importante per meglio tutelare la salute dei cittadini pugliesi”, ha dichiarato il dott. Filippo Anelli Segretario Regionale della FIMMG Puglia. “Il Piano vaccinale nazionale e regionale prevede l’avvio della prevenzione contro le infezioni da HPV solo per le dodicenni. Con la nostra proposta noi pensiamo che si possa sensibilizzare un maggior numero di donne e famiglie consentendo l’acquisto del vaccino allo stesso prezzo acquistato dalla Regione risparmiando tra il 25 ed il 30% sul costo della singola dose”.

I medici di famiglia, inoltre, si impegnano ad avviare un percorso formativo sulla vaccinazione contro il papilloma virus.

In merito alla decisione assunta dalla Giunta Regionale di avviare, così come prevede la Legge, la distribuzione dei farmaci contraccettivi presso i consultori la FIMMG ha chiesto all’Assessore Tedesco di inserire in seno all’osservatorio previsto dal progetto regionale un medico di famiglia indicato dal Comitato Permanente Regionale al fine di consentire alla medicina generale la partecipazione agli aspetti di monitoraggio e di programmazione delle attività relative alla maternità responsabile. Inoltre, la FIMMG ha chiesto all’Assessore Regionale di farsi portavoce presso l’Agenzia Nazionale del Farmaco dell’esigenza di rendere disponibile in classe A questi farmaci anticoncezionali a basso dosaggio ormonale per consentire a tutti i cittadini di utilizzare questi prodotti che inducono minore effetti collaterali.

Bari, 4 aprile 2008

 


 

Fimmg Puglia:  in rete dal 04/04/2008