ASSEGNATI I PREMI DELLA "BUONA MEDICINA" PER IL 2007

 

ASSEGNATI I PREMI DELLA "BUONA MEDICINA" PER IL 2007

 Bari, 19 dic. - Sono stati assegnati a cura dell'Ordine dei Medici di Bari i premi della "Buona Medicina" per l'anno 2007 ai dottori Michele Armienti e Vito Modesto. La consegna del premio è avvenuta nel corso della manifestazione organizzata dall'Ordine dei Medici di Bari per la consegna delle medaglie ai medici che hanno svolto la professione rispettivamente da 25 e 50 anni dalla laurea, alla presenza dei neo laureati che nel corso dell'incontro hanno prestato giuramento sul Codice Deontologico recitando la formula del "Giuramento d'Ippocrate". Alla premiazione sono intervenuti l'Assessore alle Politiche della Salute dott. Alberto Tedesco ed il Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia prof. Antonio Quaranta. Il dott. Michele Armienti, Medico di famiglia in Poggiorsini sin dal lontano 1972, è stato premiato per aver saputo interpretare nel quotidiano svolgimento della sua professione, i valori contenuti nel Codice Deontologico con grande dedizione e spirito di abnegazione nell'unico interesse della promozione della vita umana. Il dott. Vito Modesto, Chirurgo ospedaliero presso l'Ospedale San Paolo di Bari, ha meritato il premio, in quanto rappresentante, di quei colleghi che, accanto all'attività ordinaria ospedaliera nelle nostre Unità Operative, aggiungono l'attività di Volontariato sanitario, a prezzo di enormi sacrifici personali, in favore delle nazioni più svantaggiate nel mondo, dal punto di vista dell'organizzazione sanitaria. Si è ritenuto così di premiare tutti quei medici che hanno il coraggio di "andare oltre il quotidiano", donando disinteressatamente la loro esperienza e disponibilità a coloro che ne hanno maggior bisogno, ovunque essi siano. "Siamo particolarmente orgogliosi che il premio della "Buona Medicina" sia assegnato ad un medico di famiglia insieme ad un medico ospedaliero che svolge la sua attività di volontariato in Africa", ha dichiarato il dott. Filippo Anelli, Segretario regionale della FIMMG. "Il riconoscimento del lavoro svolto dal dott. Armienti, medico di famiglia a Poggiorsini, è il riconoscimento per tutti i medici di famiglia che interpretano la propria professione come dedizione e servizio a favore dei malati e di tutti coloro che ne hanno bisogno. E' il riconoscimento di quanto importante sia il forte legame che lega il medico di famiglia al cittadino e che, in caso di bisogno, conferisce al rapporto quella flessibilità tanto utile per dare le opportune risposte al bisogno di salute espresso". Il premio della "Buona Medicina" vuole rappresentare uno strumento per portare alla ribalta esempi di dedizione e di generosità in medicina. In particolare, il riconoscimento al dott. Armienti rappresenta una straordinaria occasione in quanto consente di pubblicizzare un intero sistema, quello dell'assistenza primaria e territoriale, e del lavoro svolto dai medici di famiglia. "In un momento di grandi cambiamenti," - ha commentato il dott. Anelli - "Sull'esempio del dott. Armienti, il rapporto medico-paziente deve essere ancor più valorizzato nell'ambito delle nuove forme organizzative previste dal nuovo Accordo Regionale per la medicina generale, ed in attesa di pubblicazione."

 

Home

Utenti on line:

Fimmg Puglia:  in rete dal 25/02/2008