I medici di famiglia pugliesi solidali con i loro colleghi ospedalieri

Uno sciopero per rafforzare un servizio sanitario pubblico.

COMUNICATO STAMPA

I medici di famiglia pugliesi solidali con i loro colleghi ospedalieri

Uno sciopero per rafforzare un servizio sanitario pubblico.

 In occasione dello sciopero dei medici ospedalieri dichiarato dalle organizzazioni sindacali del settore, il Segretario Generale Regionale della FIMMG Puglia Dott. Filippo Anelli, esprime la solidarietà dei medici di famiglia pugliesi ai colleghi ospedalieri attraverso una lettera indirizzata al segretario regionale dell’ANAOO-ASSOMED,  dott. Giuseppe D’Auria, che qui di seguito si riporta.


Segreteria Regionale Puglia

Prot. 58/07  del 3/05/2007

Egr. Dott. D’Auria Giuseppe

Segretario Regionale ANAOO _ ASSOMED

Caro Giuseppe,

in occasione dello sciopero del 4 maggio 2007 desidero esprimere a te e alla tua organizzazione, nonché all’Intersindacale pugliese, la solidarietà dei medici di famiglia iscritti alla FIMMG Puglia. Viviamo una fase di transizione nel Servizio Sanitario Nazionale ove, accanto alle iniziative Legislative del Governo, il rinnovo dei contratti di Lavoro rappresenta, oltre alle giuste aspettative economiche da parte dei medici, soprattutto lo strumento di partecipazione alla costruzione di un servizio sanitario che risponda in maniera sempre più concreta ai principi di solidarietà, equità e universalità delle cure.

Tutti noi dobbiamo tenere in debito conto che la tutela della salute garantita attraverso un Servizio Sanitario Nazionale comporta una forte assunzione di responsabilità da parte dei medici per garantire la sostenibilità economica del sistema. In questo contesto i rinnovi contrattuali rappresentano uno strumento adeguato per coinvolgere la nostra categoria e proseguire nell’impegno di garantire i sistemi di cura sempre più appropriati.  Per questo i medici di famiglia pugliesi si associano alla vostra richiesta, rivolta al Governo, di chiedere una rapida chiusura dei contratti nazionali. Infatti, anche il nostro contratto nazionale è oramai scaduto da oltre due anni, senza che si stia procedendo al suo rinnovo.

In Puglia, invece, registriamo una rinnovata sensibilità degli amministratori locali per il rinnovo degli accordi regionali. Per questo credo sia opportuno rivolgere un invito all’Assessore alle Politiche della Salute Dott. Alberto Tedesco affinché si faccia portavoce delle istanze che provengono dai medici pugliesi.

Bari, 03 maggio 2007

Segretario Generale Regionale FIMMG Puglia

Dott. Filippo Anelli

 

 

Home

Utenti on line:

Fimmg Puglia:  in rete dal 25/02/2008