Precari del 118 verso la soluzione

 

Comunicato Stampa

 

Precari del 118, verso la soluzione.

 

L’Assessore regionale alle Politiche della Salute, Alberto Tedesco, nel corso del Comitato Permanente Regionale per la Medicina Generale riunitosi oggi presso l’Assessorato, ha fornito ampie assicurazioni per la soluzione delle problematiche poste dalla FIMMG circa i medici precari del 118.

In particolare, il Comitato Permanente Regionale ha stabilito che i corsi di formazione specifica per l’attività di medico d’Emergenza Territoriale dovranno essere attivati dalle singole AUSL entro il 28 febbraio 2006.

Il possesso dell’attestato di formazione specifica per l’attività di medico di Emergenza Territoriale rappresenta il titolo, insieme all’iscrizione nella graduatoria regionale per la Medicina Generale , per consentire l’accesso al servizio 118.

Inoltre, l’Assessore Tedesco si è impegnato ad individuare strumenti normativi che consentano ai medici in servizio del 118, non iscritti in graduatoria regionale, ma in possesso dell’attestato di idoneità all’attività di medico di Emergenza Territoriale, di partecipare alla copertura dei posti carenti rilevati dalle AUSL.

A tutti i medici in servizio nel 118 a tempo determinato, non in possesso dell’attestato  di idoneità all’attività di medico di Emergenza Territoriale, sarà consentito di frequentare il corso per acquisire il titolo di formazione. Anche a costoro una volta conseguito l’attestato sarà consentito di partecipare alla copertura dei posti carenti individuati dalle AUSL.

“Siamo soddisfatti per gli impegni assunti dall’Assessore Tedesco in seno al Comitato Permanente Regionale per la Medicina Generale a favore dei medici precari del 118” , ha affermato il dott. Filippo Anelli, Segretario Regionale della FIMMG Puglia. “Crediamo, che il percorso individuato in data odierna, possa offrire le giuste risposte a tutti i medici precari del 118” .

Bari, 20 dicembre 2005

 

Home

Utenti on line:

Fimmg Puglia:  in rete dal 25/02/2008