Le code della vergogna sui ticket si possono evitare!

 

Le code della vergogna sui ticket si possono evitare!

Le lunghe liste di attesa agli sportelli AUSL per ottenere il riconoscimento alle esenzioni dai ticket sulla farmaceutica e la scarsa informazione su tale argomento stanno determinando la corsa all’esenzione ticket. La richiesta del diritto all’esenzione anche da parte di coloro che sono già in possesso del relativo attestato che riconosce tale diritto, sta intasando il sistema. Purtroppo, scarsa è stata l’informazione fornita ai cittadini da parte di molte AUSL e dai Distretti, se si escludono i media che hanno puntualmente e tempestivamente pubblicato le tabelle relative alle nuove esenzioni in vigore dal 1° ottobre. Sarebbe bastato affiggere nelle sedi delle AUSL e negli ambulatori dei medici di famiglia dei manifesti esplicativi per facilitare la comprensione ed evitare inutili code. Più volte siamo stati costretti ad intervenire sull’argomento esercitando un ruolo spesso di supplenza ed invitando i medici di famiglia a dare tutte le informazioni ai propri assistiti. Il complesso articolato delle esenzioni avrebbe meritato altresì una azione formativa nei confronti dei medici prescrittori, soprattutto per il personale della dipendenza, per facilitare la corretta gestione  del sistema.

Pertanto, Le chiediamo di fornire maggiori informazioni su tale argomento.

Non devono recarsi agli sportelli AUSL, in quanto già riconosciuti esenti totali:

1.       tutti i soggetti che erano già in possesso dell’esenzione totale dal ticket per reddito, ossia coloro che hanno sul proprio tesserino di esenzione le dizioni TOT.RED oppure TOT.SOC.

2.       tutti i soggetti che erano già in possesso dell’esenzione totale dal ticket per invalidità, ossia coloro che hanno sul proprio tesserino di esenzione le dizioni TOT.CIV, TOT.LAV, TOT.SER, TOT.EG03, 998.ET02.

3.       tutti i soggetti che erano già in possesso dell’esenzione parziale dal ticket per reddito, ossia coloro che hanno sul proprio tesserino di esenzione le dizioni PAR.RED, in quanto il sistema li ha già codificati come esenti totali.

4.       tutti i soggetti che erano già in possesso dell’esenzione per patologia con reddito inferiore a €. 16.000,00, ossia coloro che hanno sul proprio tesserino di esenzione la dizione PAT.CRO, in quanto il sistema li ha già codificati come esenti totali.

5.       tutti i soggetti che erano già in possesso dell’esenzione per patologia neoplastica, ossia coloro che hanno sul proprio tesserino di esenzione la dizione 048, in quanto il sistema li ha già codificati come esenti totali.

6.       tutti i soggetti che erano già in possesso dell’esenzione per patologie croniche, in quanto il sistema li ha già codificati come esenti totali per i farmaci relativi alla propria patologia.

7.       tutti i soggetti che erano già in possesso dell’esenzione in quanto cittadini danneggiati da vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni da emoderivati: codice 998.E875, donatori d’organo da vivente: codice 998.V599, talassemici: codice RDG.010, trapiantati d’organo: codice 052 oppure 053, in quanto il sistema li ha già codificati come esenti.

Devono recarsi agli sportelli AUSL per ottenere il riconoscimento dell’esenzione:

1.       tutti coloro che non hanno mai ottenuto tale riconoscimento e che rientrano nelle fasce di reddito di €. 22.000,00 incrementato di ogni €. 1.000,00 per ogni figlio a carico, per le esenzioni totali; e per i soggetti con età inferiore a 65 anni nelle fasce di reddito fino a €. 27.000,00 incrementato di ogni €. 1.000,00 per ogni figlio a carico, e per i soggetti con età superiori a 65 anni nelle fasce di reddito fino a €. 32.000,00 incrementato di ogni €. 1.000,00 per ogni figlio a carico, per le esenzioni parziali.

2.       tutti gli ultrasessantacinquenni in possesso di una esenzione parziale per reddito, che hanno sul proprio tesserino di esenzione la dizione PAR.ETA, con un reddito fino a €. 22.000,00 incrementato di ogni €. 1.000,00 per ogni figlio a carico, per ottenere l’esenzione dal ticket totale.

3.       i componenti del nucleo familiare di cittadini titolari del codice PAT.CRO (esenzione per patologia), in quanto aventi reddito inferiore a €. 22.000,00.

Bari, 22 ottobre 2005

 

Home

  Utenti in linea:

Fimmg Puglia:  in rete dal 25/02/2008