Vecchie ricette addio. 

 

Comunicato Stampa

Vecchie ricette addio.

Da domani in vigore esclusivamente le nuove ricette.

Entrerà in vigore domani in Puglia l’uso esclusivo della nuova ricetta. Medici di medicina generale, specialisti e ospedalieri non potranno più utilizzare le vecchie ricette, ma dovranno usare solo ed esclusivamente le nuove.

“Chiediamo scusa ai cittadini se domani e per qualche giorno si dovesse verificare qualche disagio legato all’applicazione delle norme relative all’uso della nuova ricetta”, ha dichiarato il dott. Filippo Anelli, segretario regionale della FIMMG Puglia.

Diverse nella forma, con molte più caselle da compilare e con l’uso dei nuovi codici, la nuova ricetta da domani diventerà familiare non solo agli operatori sanitari ma anche a tutti i cittadini. La nuova ricetta ha lo scopo anche di uniformarsi alle norme comunitarie che consentono ai cittadini stranieri di ottenere in Italia le prestazioni erogate dal Servizio Sanitario Nazionale attraverso l’uso della nuova tessera sanitaria, che in molti paesi europei è già stata distribuita ai cittadini. La tessera sanitaria, infatti, è il documento per ottenere l’assistenza sanitaria in tutta Europa e sostituisce il modulo che veniva rilasciato dalla AUSL di appartenenza in occasione di un viaggio all’estero.

“Sebbene la Regione Puglia non abbia ancora distribuito le tessere sanitarie ai cittadini pugliesi”, ha affermato il dott. Vito De Robertis Lombardi, segretario provinciale della FIMMG Bari, “i medici pugliesi sono in grado di assicurare a tutti i cittadini stranieri appartenenti ai paesi dell’Unione Europea ed in possesso della tessera sanitaria l’assistenza medica”.

Qualche possibile disagio potrà verificarsi in seguito alla compilazione delle ricette effettuate da software non perfettamente aggiornati. Al fine di ridurre al minimo il disagio dell’utenza la Regione Puglia domani dovrebbe emanare una circolare con cui consentirà nella fase di prima applicazione del regime di esclusività dell’uso della nuova ricetta le correzioni manuali debitamente controfirmate dal medico.

Le vecchie ricette che riportano una data antecedente il 1° settembre 2005 sono valide e possono essere spedite in farmacia per il ritiro dei farmaci o possono essere utilizzate negli ospedali e nei poliambulatori per ottenere la prestazione sanitaria. I cittadini , dunque, non devono tornare dal proprio medico per rifare le ricette che riportano la data antecedente il 1° settembre 2005 in quanto valide.

Bari, 31 agosto 2005

 

 

Home

  Utenti in linea:

Fimmg Puglia:  in rete dal 25/02/2008