Farmatruffa: Tolleranza zero

 

Comunicato stampa

 Tolleranza zero!

Le ultime vicende che hanno visto, purtroppo, ancora una volta la Magistratura intervenire per episodi di malasanità che hanno coinvolto i vertici di numerose aziende sanitarie, così come alcuni operatori sanitari indagati per presunti reati di comparaggio, falso, corruzione e truffe sistematiche a danno del Servizio sanitario nazionale, pongono in maniera inderogabile la questione morale.

“Le truffe in sanità sono quanto di più riprovevole ci possa essere, in quanto sottraggono risorse ad un sistema che cerca di alleviare le sofferenze dei malati e curare le infermità di coloro che sono colpiti da malattia”, ha affermato il dott. Filippo Anelli – Segretario Regionale della Fimmg.

“La vastità del fenomeno, così come denunciato dalla Magistratura, non può lasciare alcuno indifferente”, ha continuato il dott. Anelli. “C’è bisogno di una riflessione comune e di una forte iniziativa politica che dia risposte adeguate al crescente bisogno di legalità della società pugliese”.

“Ci rivolgiamo, in maniera particolare, al neo Presidente Vendola perché assuma una iniziativa forte che coinvolga associazioni di cittadini e di categoria nella difesa del Servizio Sanitario Regionale e che promuova una nuova cultura della legalità”, ha affermato il dott. Ignazio Aprile, segretario provinciale Fimmg di Taranto.

“Non è più sufficiente condannare, senza alcuna remora, ogni tentativo di truffa”, ha affermato il dott. Vito De Robertis Lombardi – segretario provinciale di Bari. “ La Fimmg si costituirà parte civile nel processo per difendere la onorabilità dei tantissimi medici onesti che quotidianamente svolgono con abnegazione il proprio dovere, in quanto il medico di famiglia rappresenta la prima risposta ai bisogni di salute dei cittadini”.

“Crediamo nel Primato della Politica, che deve farsi carico di promuovere la fiducia dei cittadini verso il Servizio Sanitario Regionale e verso gli operatori del sistema che garantiscono in questa Regione un livello di prestazioni appropriate”, ha proseguito il dott. Salvatore Onorati – segretario provinciale di Foggia.

“Siamo pienamente fiduciosi nell’operato della Magistratura ed auspichiamo che si giunga con rapidità alla definizione delle responsabilità al fine di evitare ulteriori danni all’immagine del Servizio Sanitario”, ha affermato il dott. Donato Monopoli – segretario amministrativo della Fimmg Puglia.

 

Home

  Utenti in linea:

Fimmg Puglia:  in rete dal 25/02/2008