Le Regioni approvano il contratto di lavoro dei medici di medicina generale

 

Comunicato Stampa

 

Le Regioni approvano il contratto di lavoro dei medici di medicina generale

 

Il Comitato di settore, presieduto all'assessore al Bilancio della Lombardia Romano Colozzi – su nomina dei Presidenti delle Regioni Italiane, ha approvato l’Accordo Collettivo Nazionale per la Medicina generale. Il Comitato ha esaminato e approvato il documento, già condiviso con la maggior parte dei sindacati dei medici, e le relative relazioni tecniche predisposte dalla Sisac.
L’Accordo
regola il rapporto di lavoro tra il Servizio sanitario nazionale e i medici di famiglia, della continuità assistenziale, dell'emergenza sanitaria e della dirigenza medica territoriale.

Grande soddisfazione in casa Fimmg in quanto si è riusciti a firmare un accordo nazionale, che assegna gli stessi compiti ai medici su tutto il territorio nazionale, in una fase delicata della Storia del Paese per i risvolti legati alla Devolution.

Il nuovo accordo migliora l’accesso da parte dei cittadini ai servizi gestiti dalla medicina generale; sostiene in maniera significativa il lavoro in gruppo da parte dei medici di famiglia; prevede l’uso obbligatorio dell’informatizzazione nella gestione dello studio medico; incentiva l’organizzazione complessa degli studi medici al fine di fornire ai cittadini maggiori servizi sul territorio.

“Siamo soddisfatti per la decisione presa dalle Regioni Italiane di ratificare l’approvazione dell’Accordo Collettivo, sottoscritto con i più rappresentativi sindacati di categoria”, ha affermato il dott. Filippo Anelli – Segretario Regionale della Fimmg. “Crediamo che questa decisione acceleri fortemente la procedura per la pubblicazione dell’Accordo”.

L’Accordo sarà presentato pubblicamente e ufficialmente dal dott. Mario Falconi – Segretario Generale Nazionale Fimmg, a Bari nel corso del prossimo Consiglio Nazionale della Fimmg.

“Siamo orgogliosi come pugliesi, che la Fimmg decida di presentare a livello nazionale l’Accordo Collettivo proprio qui a Bari” ha affermato il dott. Vito De Robertis Lombardi – Segretario Provinciale Fimmg Bari. “Siamo grati a Mario Falconi per la stima che nutre verso la medicina generale pugliese. Gli siamo riconoscenti per gli attestati di amicizia e di condivisione che pubblicamente ha rivolto al nostro segretario regionale dott. Filippo Anelli. A nessuno può sfuggire il significato di una convocazione del consiglio nazionale della Fimmg a Bari all’indomani della sanzione comminata al dott. Anelli”.

L'Accordo è già stato inviato alla Corte dei Conti, come previsto dalla legislazione vigente, per l'analisi della copertura finanziaria. Dopodichè (15 giorni al massimo) la Conferenza Stato-Regioni lo licenzierà definitivamente.

Bari, 14 febbraio 2005

 

Home

  Utenti in linea:

Fimmg Puglia:  in rete dal 25/02/2008