Comunicato stampa  

Ordine del giorno del Consiglio Regionale FIMMG Puglia

In data 02/02/05, il Consiglio regionale FIMMG Puglia, riunitosi presso la sede regionale di Bari, in relazione alla sanzione di sospensione per mesi 6 comminata dall’Ordine dei medici di Bari nei confronti del Segretario Regionale, esprime

ferma condanna

per la decisone assunta da parte dell’Ordine, in quanto lesiva dei più elementari diritti costituzionalmente garantiti di parola, opinione e libertà sindacale.

Ritiene

che l’Ordine sia andato ben oltre le sue competenze, valutando dichiarazioni di natura sindacale, espresse dalla figura del Segretario Regionale FIMMG, insieme ad altri Segretari Regionali di altri sindacati, durante una manifestazione nazionale di protesta dell’intero mondo medico contro il sottofinanziamento del Sistema e per la difesa del SSN, per affermazioni lesive della dignità e del decoro di altri colleghi.

Considera

Quanto accaduto una grave intimidazione per gli appartenenti alla classe medica che osano esprimere una libera opinione sul funzionamento del SSN.

Esprime

la massima solidarietà nei confronti del dott. Anelli,

fa proprie

le dichiarazioni così come riportate dalla stampa il 24 e il 25 Aprile 2004 espressione della linea politica condivisa dall’intero Consiglio regionale pugliese FIMMG.

Invita

i consigli direttivi FIMMG delle singole province ad adottare ogni iniziativa utile a sostenere il Segretario Regionale per ripristinare i diritti violati di libertà di opinione, parola e soprattutto di esercitare liberamente le prerogative proprie del massimo dirigente sindacale regionale.

Impegna

inoltre i consigli direttivi FIMMG delle singole province ad interessare tutti i medici di famiglia che riscoprono cariche istituzionali nella società civile per intervenire ognuno per le sue competenze per difendere le libertà violate.

Dà mandato

alla Segreteria Provinciale di Bari di organizzare, in accordo con la Segreteria Nazionale FIMMG, una manifestazione a favore:

-       del diritto alla salute; 

-       di un Servizio Sanitario Regionale più equo e in grado di intercettare e soddisfare le esigenze di salute dei cittadini pugliesi, senza lunghe liste di attesa;

-       del diritto dell’Organizzazione sindacale di svolgere liberamente il suo ruolo, anche a seguito della devoluzione al livello regionale di tutte le scelte in materia sanitaria.

Bari, 02 febbraio 2005

Home

  Utenti in linea:

Fimmg Puglia:  in rete dal 25/02/2008