La FIMMG pronta alla mobilitazione.

Comunicato stampa

La FIMMG pronta alla mobilitazione.

 Larga partecipazione all’incontro odierno dei Medici FIMMG di Bari presso l’Hotel Ambasciatori. Sono intervenuti circa 200 medici che dopo un’ampia discussione hanno espresso solidarietà al dott. Filippo Anelli. Gli iscritti hanno ribadito che le dichiarazioni del dott. Anelli rappresentavano la posizione ufficiale della FIMMG assunta in seno agli organi statutari del sindacato. I partecipanti hanno invitato la segreteria provinciale e regionale alla mobilitazione per la difesa della libertà di espressione e di azione sindacale e per ribadire il proprio ruolo nella elaborazione delle politiche sanitarie ed organizzative così come riconosciute dalla legge di riforma costituzionale.

E’ stato così approvato il seguente ordine del giorno:

 I medici di famiglia iscritti alla FIMMG di Bari riunitisi in data odierna presso l’Hotel Ambasciatori di Bari per il corso di formazione sulla nuova ricetta, preso atto del provvedimento di sospensione adottato dall’Ordine dei Medici di Bari nei confronti del dott. Filippo Anelli, ritenuto che la contestazione mossa riguardava le valutazioni espresse sullo stato del servizio sanitario regionale, lo respingono con forza in quanto lesivo delle libertà di espressione, pensiero e di attività sindacale. Gli iscritti della FIMMG hanno sempre condiviso le  dichiarazioni del dott. Anelli riportate dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 25/04/2004 e le fanno proprie. 

I medici FIMMG si stringono intorno al Segretario Regionale e sollecitano la segreteria regionale e provinciale FIMMG ad adottare ogni iniziativa utile a difendere la libertà di azione sindacale. Invitano i rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni ad intervenire per avviare un dibattito in questa regione sulla tenuta delle regole democratiche, ringraziano tutti coloro che sono intervenuti su questa grottesca vicenda esprimendo solidarietà al Segretario Regionale della FIMMG.  

“L’ODG approvato dai presenti sarà inviato al Presidente dell’Ordine dei medici di Bari insieme alle determinazioni assunte in merito alla vicenda dal Congresso provinciale della FIMMG Bari e dagli organi statutari del sindacato”, ha dichiarato il dott. Vito De Robertis Lombardi, Segretario Provinciale della FIMMG di Bari. “Mercoledì si riunirà il Consiglio regionale della FIMMG Puglia e deciderà le azioni sindacali tra cui una manifestazione pubblica, sollecitata più volte dalla platea, per respingere questo tentativo che limita fortemente la libertà di espressione del sindacato. Giovedì ho convocato il Consiglio provinciale della FIMMG di Bari che si esprimerà sulla vicenda e prenderà le iniziative concrete per rendere operative le decisioni assunte”.

Vogliamo segnalare infine, l’iniziativa del Vice Presidente dell’Ordine dei Medici di Foggia, dott. Salvatore Onorati, che  in relazione al provvedimento dell’Ordine dei Medici di Bari ha deciso di autodenunciarsi al proprio Ordine professionale per ribadire l’inconsistenza delle accuse rivolte al dott. Anelli e difendere la libertà di opinione. Anche il vice presidente dell’Ordine dei medici di Frosinone, Dott. Francesco Carrano, in una lettera indirizzata all’Ordine di Bari ha affermato “Non credo che l'Ordine possa abusare del suo potere fino a confondere la libertà di espressione, la libertà individuale e di pensiero, con il reato di opinione di storica memoria”.

“Sono orgoglioso di appartenere a questo sindacato”, conclude il dott. De Robertis Lombardi. “Le numerose attestazioni di stima che da tutta Italia stanno giungendo, non solo dal mondo medico ma dall’intera società civile, ci spingono a continuare ora più che mai nell’opera di tutela dei diritti dei cittadini, dei medici di famiglia e del servizio sanitario nazionale”.

Bari, 29 gennaio 2005 

Home

  Utenti in linea:

Fimmg Puglia:  in rete dal 25/02/2008