Sicurezza sul lavoro: i medici pagano un elevato tributo!

COMUNICATO STAMPA 



Una medaglia d'oro alla memoria della dott.ssa Zedda.
Sicurezza sul lavoro: i medici pagano un elevato tributo!


La FIMMG ha organizzato a Solarussa (Oristano) "la giornata per la sicurezza in Guardia Medica" dedicata alla memoria di Maria Monteduro e Roberta Zedda, medici di Continuità Assistenziale.

Il Presidente della Repubblica ha insignito la dott.ssa Roberta Zedda della medaglia d'oro al valore civile. La dott.ssa Zedda, così come la pugliese dott.ssa Monteduro, hanno pagato con la vita il loro impegno professionale. Ambedue sono state uccise mentre prestavano la loro opera professionale nelle sedi di guardia medica.

"Rimane sempre attuale il tema della sicurezza dei medici che lavorano in prima linea nella nostra Regione", ha affermato il dott. Filippo Anelli, segretario regionale della FIMMG. "Gli ultimi episodi inerenti i medici del 118 e quelli del Pronto Soccorso del San Paolo fanno del tema della sicurezza un problema attuale la cui soluzione non può essere più derogata".

Alla cerimonia hanno partecipato il dott. M. Falconi, Segretario Nazionale FIMMG, il dott. A. De Luca, Segretario Nazionale FIMMG CA, diversi esponenti politici:
On. Augusto Battaglia, Componente Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati, Giovanni Deidda, Sindaco di Solarussa, Direttori Generali delle AUSL della Sardegna, il dr. S. Inglese (Presidente del Tribunale Diritti del Malato), dr. Covolo, responsabile della SISAC.  "La sicurezza nelle postazioni di Guardia Medica è per la FIMMG  una priorità assoluta anche in Puglia" ha affermato il dott. Nicola Calabrese, Segretario Regionale FIMMG Continuità Assistenziale. "Migliorare la sicurezza sul lavoro significa migliorare le prestazioni erogate ai cittadini".

"Con il  nuovo Accordo integrativo regionale abbiamo ottenuto importanti strumenti di controllo e verifica dell'idoneità e sicurezza delle postazioni di Continuità Assistenziale", aggiunge il dott. Calabrese. "La FIMMG regionale è decisa  a far valere tali strumenti, e pertanto chiede ai medici ed ai cittadini di collaborare segnalando tutte quelle situazioni che mettono a rischio l'incolumità e la dignità professionale degli operatori del servizio". L'assegnazione della medaglia d'oro al valore civile, da parte del Capo dello Stato, alla collega Roberta Zedda, barbaramente assassinata in servizio, rappresenta da parte dello Stato un momento di alto riconoscimento  nei confronti di questa professione.

"Vorremmo non veder più attribuite medaglie alla memoria", ha ribadito il dott. Calabrese, "bensì impegni concreti per tutelare la dignità professionale e garantire la sicurezza di questi "medici di frontiera".

 "La Regione Puglia ha il dovere di dare risposte immediate a tutto il personale sanitario", ha continuato il dott. Filippo Anelli, "La tematica della sicurezza riguarda sicuramente gli operatori sanitari, ma ha forti ripercussioni sulla qualità dell'assistenza. Infatti, senza la necessaria serenità e tranquillità il ruolo svolto dal personale sanitario rischia di essere fortemente condizionato, con ripercussioni anche sulla erogazione dell'assistenza".

Bari, 06 luglio 2004

 

 

 

Home

Fimmg Puglia:  in rete dal 25/02/2008