Il 118 nelle situazioni a rischio: quale tutela ?

 

COMUNICATO STAMPA 

Ancora un agguato nella città vecchia di Bari

Ieri sera ferite quattro persone tra cui una bambina di tre anni.

Prontamente sono intervenuti gli operatori del 118 che, per primi, hanno dovuto gestire l’emergenza in un clima di grande difficoltà per la reazione della folla.

“Desidero ringraziare tutti gli operatori sanitari del 118” - ha affermato il dott. Filippo Anelli, segretario regionale della FIMMG Puglia - “che ieri sono intervenuti in una situazione drammatica, ai limiti della propria incolumità fisica”.

Gli operatori del 118 hanno dovuto farsi largo tra la folla per raggiungere i feriti, operando in un clima particolarmente teso a causa della rabbia della gente.

“Bisogna puntare su maggior coordinamento tra le Forze dell’Ordine e gli Operatori dell’Emergenza Territoriale per consentire una maggiore tranquillità degli operatori sanitari che devono prestare la loro opera professionale, già complessa a causa dell’emergenza, in tutta serenità e tranquillità”, ha continuato il dott. Filippo Anelli.

Infatti, la mancanza di un numero sufficiente di Forze di Polizia non facilita certamente la tempestività dell’intervento e rischia di compromettere l’efficacia della prestazione medica.

“Chiederemo immediatamente la convocazione del Comitato Regionale per la medicina generale all’Assessore Mazzaracchio per migliorare il coordinamento tra la Centrale del 118 e le Forze dell’Ordine” - ha ribadito il dott. Filippo Anelli - “il ripetersi di episodi criminosi nella nostra regione rende questa nostra richiesta assolutamente improcrastinabile”.

Numerosi sono, infatti, gli episodi di violenza che si registrano nei confronti del personale medico che opera sia nel 118 che nella Continuità assistenziale (Guardia Medica).

Purtroppo la nostra Regione, ed i medici in particolare, hanno già pagato un altissimo tributo con la morte violenta della dottoressa Maria Monteduro nella provincia di Lecce durante il servizio di Guardia medica.

Bari, 16 giugno 2004 

 

Home

Fimmg Puglia:  in rete dal 25/02/2008