Tirocinio Pre Laurea: Intesa Regione -  Ordine - Università

 

Comunicato stampa

È stata raggiunta l’intesa tra la Regione Puglia, i rappresentanti delle Università di Bari e Foggia, i Presidenti di tutti gli Ordini Provinciali pugliesi dei medici chirurghi e le OOSS dei medici di famiglia, per la regolamentazione del tirocinio post laurea dei laureati in medicina e chirurgia propedeutico al conseguimento dell’abilitazione all’esercizio della professione medica.

La nuova normativa, che interesserà dal primo marzo i laureati in medicina e chirurgia che si accingono a sostenere l’esame di abilitazione, prevede, tra l’altro, un mese di frequenza presso lo studio di un medico di famiglia che dovrà valutare le attitudini e le capacità professionali del candidato.

La frequenza presso l’ambulatorio del medico di famiglia e presso i presidi ospedalieri delle ASL o presso le aziende ospedaliere sarà preceduto da una convenzione sottoscritta tra la Regione Puglia, le Università di Bari e Foggia e gli Ordini Provinciali dei Medici Chirurghi della Puglia.

“È una decisione importante”, ha dichiarato il dott. Filippo Anelli – segretario regionale FIMMG, “che consente a tanti giovani laureati di sostenere l’esame di abilitazione senza ritardi e utilizzando le strutture sanitarie presenti sul territorio regionale”.

La gestione del tirocinio post laurea sarà affidato ad una commissione regionale paritetica composta da 5 rappresentanti delle Università e da 5 componenti rappresentanti i 5 Ordini Provinciali.

Il nuovo esame di stato, dunque, consiste in un tirocinio pratico ed in una prova scritta.

Alla prova scritta si accede dopo il superamento di una prova pratica consistente in un tirocinio clinico della durata di tre mesi, svolto per un mese presso il reparto di medicina, per un mese presso un reparto di chirurgia, e per un mese presso un medico di medicina generale convenzionato.

“Con la scelta di una convenzione regionale”, ha continuato il dott. Anelli, “si creano le condizioni per una gestione omogenea su tutto il territorio regionale del tirocinio post laurea, evitando disparità di trattamento tra cittadini pugliesi”.

I rappresentanti dei medici di famiglia pugliesi e dell’Università hanno poi condiviso l’idea di dar vita ad una commissione mista composta dai membri delle società scientifiche dei medici di famiglia e dagli universitari per approfondire le tematiche di comune interesse al fine di avviare anche processi formativi e didattici nel periodo pre laurea.

Bari, 20 febbraio 2004

 

 

Home

Fimmg Bari: Sezione Telematica e Comunicazione: in rete dal 25/02/2008