Pronti a fare la nostra parte!

Home

Comunicato stampa

 Pronti a fare la nostra parte!

 

I medici di famiglia della Puglia sono pronti e disponibili a lavorare in maniera multidisciplinare per la prevenzione e per vincere la battaglia contro il cancro della mammella.

“Siamo pronti a fare la nostra parte”- ha affermato il dott. Filippo Anelli, segretario regionale FIMMG Puglia– “aiutando le donne a scegliere i centri per la prevenzione del cancro della mammella in stretto collegamento con i distretti e mettendo a disposizione il sistema informatico di cui i medici di famiglia sono già dotati”.

La lunga coda al Policlinico per la prenotazione degli esami mammografici dimostra in maniera inequivocabile che il piano senologico della regione Puglia non funzione.

“Ha ragione l’assessore Mazzaracchio” -  afferma il dott. Vito De Robertis Lombardi, segretario provinciale FIMMG Bari – “quando afferma che è necessario utilizzare tutti i centri presenti sul territorio regionale per l’esecuzione delle mammografie. E’ impensabile che si possa fare la prevenzione del tumore alla mammella per le donne pugliesi nei pochi centri del Policlinico o solo nei centri d’eccellenza. E’ necessario, perché la prevenzione sia  efficace, fare una pianificazione delle esigenze della popolazione e prevedere un numero sufficiente di centri per l’esecuzione delle mammografie”.

Il Piano sanitario regionale individua i distretti come centri d’erogazione dei servizi e per la programmazione delle prestazioni in base alle esigenze della popolazione. Dunque, sono i distretti che devono attivarsi per programmare un adeguato numero di strutture per far fronte alle richieste di salute della propria popolazione. Il piano della Regione Puglia relativo alla prevenzione del tumore al seno, va dunque modificato e deve tener conto di quanto previsto dal Piano sanitario regionale. I centri d’eccellenza devono impegnarsi in un’azione formativa  che consenta di elevare lo standard qualitativo dei centri senologici distrettuali.

 I medici di famiglia ribadiscono la loro disponibilità a collegarsi in rete per rendere efficiente anche il sistema di prenotazione utilizzando il modello informatico. “Siamo convinti che la Regione Puglia in tempi brevi avvierà un progetto per il collegamento in rete tra medici di famiglia e  distretti”, ha continuato il dott. Anelli “il sistema della rete consentirà, dunque, di superare molte delle difficoltà alle quali gli utenti vanno in contro”. 

Bari, 06 novembre 2003

Home

Fimmg Bari: Sezione Telematica e Comunicazione