Influenza: promossi quattro Direttori Generali su cinque!

Home

 COMUNICATO STAMPA

Influenza: promossi quattro Direttori Generali su cinque!

 E’ la ASL BA/5 la pecora nera delle ASL baresi. Ad oggi non ha ancora comunicato ai medici di famiglia quante dosi di vaccino ha acquistato e in quale modo intende organizzare la campagna per la vaccinazione influenzale per raggiungere quei risultati che lo scorso anno ha clamorosamente fallito.

L’inizio della campagna di vaccinazione è prevista per il 15 ottobre  e si concluderà il 30 novembre. 

Il vaccino che sarà somministrato quest’anno è composto dai seguenti ceppi virali: ceppo A/Nuova Caledonia/20/99 (H1N1) - ceppo A/Mosca/10/99 (H3N2) - ceppo B/Hong Kong/330/2001. Sono questi, infatti, i virus la cui circolazione e' attesa durante la prossima stagione sulla base dei dati epidemiologici e sierologici accertati dalla rete per la sorveglianza e il controllo dell'influenza che si estende in 82 Paesi del mondo, Italia compresa.

“I medici di famiglia sono pronti ad affrontare anche quest’anno la campagna vaccinale per coprire efficacemente le fasce a rischio della popolazione”- ha affermato il dott. Vito De Robertis Lombardi, segretario provinciale FIMMG di Bari. “Tale obiettivo, quest’anno, assume particolare rilevanza in quanto le complicanze da influenza come la polmonite virale possono simulare una polmonite da SARS”.

Lo scorso anno tutte le ASL della provincia, tranne la ASL BA/5, hanno raggiunto percentuali di copertura vaccinale intorno al 70%, con punte del 91,58% della ASL BA/3 di Altamura,  per gli anziani con età superiore ai 65 anni.

“Tale risultato, continua il Dott. De Robertis, è stato ottenuto grazie al pieno coinvolgimento dei medici di famiglia nella somministrazione dei vaccini. Infatti, l’unica ASL ( ASL BA/5) che ha scelto di non utilizzare i medici di famiglia per tale attività, ha vaccinato solo il 55,91% dei cittadini superiori a 65 anni fallendo l’obiettivo fissato dal piano di vaccinazioni regionale e ministeriale”.

“Abbiamo chiesto alla Regione Puglia di affrontare tale problematica in seno al Comitato Regionale per la Medicina Generale che si terrà domani mattina”, ha affermato il dott. Filippo Anelli, segretario regionale della FIMMG Puglia -“Il rischio SARS non può consentire a nessuno di fallire gli obiettivi di salute fissati dalle disposizioni ministeriali e regionali in tema di prevenzione”.

Le ASL baresi hanno già programmato l’acquisto dei vaccini il cui numero supera le dosi acquistate lo scorso anno:

ASL BA/1 n. 40.000;

ASL BA/2 n. 50.000;

ASL BA/3 n. 45.000;

ASL BA/4 n. 90.000.

“E’ un risultato importante” - conclude il dott. De Robertis – “che ha come obiettivo la copertura vaccinale totale non solo degli anziani, ma di tutti i soggetti a rischio, cardiopatici, bronchitici cronici, malati cronici in genere, ecc.”.

Bari, 29 settembre 2003

Home

Fimmg Bari: Sezione Telematica e Comunicazione