CONDANNIAMO CON DETERMINAZIONE OGNI TENTATIVO

 DI TRUFFA AI DANNI DEL SSN 

Home

COMUNICATO STAMPA 

CONDANNIAMO CON DETERMINAZIONE OGNI TENTATIVO DI TRUFFA AI DANNI DEL SSN 

“Condanniamo con determinazione ogni tentativo di truffa ai danni del SSN”, ha esordito così il dott. Filippo Anelli – segretario regionale della FIMMG Puglia - alla notizia relativa all’arresto di un medico di famiglia nell’ambito dell’inchiesta circa presunti illeciti nelle prescrizioni farmaceutiche nel capoluogo pugliese. La razionalizzazione della spesa farmaceutica rappresenta tuttora un terreno di confronto tra Regione Puglia  e Medici di famiglia. “Siamo tutti impegnati ad utilizzare al meglio le risorse messe a disposizione dal SSN”, ha dichiarato il dott. Anelli, “ e ogni uso improprio, compreso quello illecito, rappresenta un grave danno all’intero sistema”.

 I medici di famiglia pugliesi hanno contribuito a raggiungere gli obiettivi di razionalizzazione della spesa farmaceutica fissati dalla Regione Puglia in questo primo semestre del 2003, attraverso l’avvio del progetto regionale per l’uso appropriato dei farmaci. “Siamo pronti a fare il nostro dovere”, ha continuato il dott. Filippo Anelli. “nella logica dell’appropriatezza prescrittiva tesa a salvaguardare il diritto dei nostri pazienti ad ottenere le cure adeguate per la propria patologia senza trascurare il grave problema del contenimento dei costi”.

I medici generalisti pugliesi si sentono protagonisti di questo Servizio Sanitario Regionale ed esprimono fiducia nella Magistratura e pieno sostegno alle forze dell’Ordine nell’espletamento di questa indagine.

“Il forte legame che unisce il medico di famiglia al cittadino-utente costituisce la garanzia di un rapporto trasparente, improntato alla ricerca della migliore soluzione per raggiungere l’obiettivo della tutela della salute - ha affermato il dott. Vito De Robertis Lombardi, segretario provinciale della FIMMG di Bari.

“Per questa ragione vanno condannati ed isolati quei pochi casi in cui – per ragioni che la Magistratura dovrà accertare – si abusa della professione per mettere in atto comportamenti illeciti che gettano il discredito sui medici di famiglia che quotidianamente svolgono in maniera corretta la loro professione. E’ ha questi medici”, conclude il dott. Vito De Robertis Lombardi, “che oggi vogliamo dare voce per affermare l’estraneità della stragrande maggioranza della categoria a tali comportamenti.”

“Continueremo a svolgere, come sempre, con dedizione e puntualità la nostra professione”, ha concluso il dott. Anelli. “La FIMMG, dal canto suo, saprà difendere nelle sedi opportune la dignità di tutti i medici di famiglia che tali episodi rischiano di offuscare”.

Bari, 7 luglio 2003

 

 

Home

Fimmg Bari: Sezione Telematica e Comunicazione