Medici equipollenti ed accesso alla medicina Generale: la Regione cerca ancora di modificare il DPR 270

Clicca qui per ritornare all'Home Page

Comunicato Stampa

Il disegno di Legge "Tutela dei diritti acquisiti dei medici equipollenti all’esercizio della professione di Medicina Generale", ripresentato per l’ennesima volta in Commissione Sanità dal Consigliere Mele, rischia di costituire un ulteriore motivo di conflitto fra Medicina Generale e Regione Puglia.

Infatti, il disegno di legge è stato oggetto di numerosi interventi da parte della FIMMG regionale per contestare sia il metodo che la sostanza dell’iniziativa. In particolare la FIMMG contesta che si utilizza un provvedimento di legge regionale per modificare una parte dell’Accordo Nazionale della Medicina Generale. In questo senso il dott. Filippo Anelli, segretario regionale della FIMMG, ripropone l’incompetenza del Consiglio regionale ad intervenire su una materia soggetta a contrattazione tra due parti. In secondo luogo il provvedimento proposto dal consigliere Mele, abbondantemente risolto dal DPR 270/00, rischia di gettare nel caos la Regione Puglia in quanto riapre il contenzioso sul punteggio da attribuire ai medici in possesso dell’attestato del corso di formazione in Medicina Generale.

“Vogliamo ribadire la nostra contrarietà a questo provvedimento”, ha affermato il dott. Nicola Calabrese, segretario regionale della FIMMG Continuità Assistenziale. “Se tale iniziativa dovesse andare in porto, non avremmo altra strada che indire lo stato di agitazione e disattendere tutti gli impegni assunti con la Regione Puglia e in maniera particolare quelli relativi al controllo per la spesa farmaceutica”.

Ancora una volta si ripropone il problema della credibilità delle Istituzioni. “Non si possono firmare congiuntamente i patti, come l’Accordo Nazionale per la Medicina Generale - ha continuato il dott. Anelli - e poi modificarli con atti legislativi a favore di una singola parte. Tutto ciò rischia di pregiudicare la credibilità delle istituzioni e innescare un contenzioso dalle conseguenze imprevedibili”.

Bari, 21 gennaio 2003

 

 

Home

Fimmg Bari: Sezione Telematica e Comunicazione