118 a singhiozzo ?  Regione Puglia inefficiente !

Clicca qui per ritornare all'Home Page

Il mancato avvio del corso regionale per la formazione del personale del 118 è un atto che non si può più rinviare. Comunicato Stampa.

“La precarietà del lavoro dei medici del 118”, ha affermato il dott. Filippo Anelli, segretario regionale della FIMMG, “ è l’espressione della inefficienza della Regione Puglia. Tutto ciò crea difficoltà nell’erogazione del servizio e costituisce motivo di giustificata aspettativa da parte dei medici che ritengono fisiologico il sistema della precarietà a tal punto da credere che lo stesso costituisca il modo per essere assunti nel Servizio Sanitario Nazionale”.

Una posizione quella della Regione Puglia inaccettabile per la FIMMG. Infatti, il segretario regionale ha inviato direttamente all’Assessore una lettera (di cui si allega copia) che denuncia una tale situazione e preannunzia l’intervento del magistrato competente.

“Il mancato avvio del corso regionale per la formazione del personale del 118 è un atto che non si può più rinviare. Questo comportamento della Regione, teso a rinviare l’avvio del corso – previsto espressamente e propedeuticamente dalla Legge - non è giustificabile in quanto continua a perpetrare il sistema della precarietà, disapplicando, senza alcuna giustificazione, le norme di Legge previste dal DPR 270/00 ”ha continuato il dott. Anelli.

Il rispetto delle leggi è un principio invalicabile pena il venir meno dello stato di diritto.  

 

Bari, 07 gennaio 2003

 

 

Home

Fimmg Bari: Sezione Telematica e Comunicazione