118 tra illusione e rabbia!

Clicca qui per ritornare all'Home Page

COMUNICATO STAMPA

118 tra illusione e rabbia!

Il contributo della FIMMG

Si svolgerà martedì, 12 febbraio, il Comitato Regionale Permanente per la Medicina Generale, presso l’Assessorato Regionale alla Sanità. Sarà l’occasione per la FIMMG di presentare una proposta per arginare "l’emergenza" dell’emergenza sanitaria.

"Non possiamo passivamente attendere l’attivazione del 118 e vedere che i cittadini pugliesi muoiono per mancanza di soccorso. Come medici, ma soprattutto come cittadini chiediamo che immediatamente siano assicurati ai pugliesi livelli assistenziali minimi senza i quali si rischia di ricadere nell’omissione di assistenza sanitaria", ha dichiarato il dott. Filippo Anelli, segretario regionale FIMMG.

La proposta della FIMMG si articola intorno ad un caposaldo: consentire ai dipartimenti di emergenza dei Presidi Ospedalieri di AUSL e delle Aziende Ospedaliere (AO) di rispondere autonomamente, con la propria organizzazione, alle richieste di assistenza.

Questo significa disporre di mezzi e personale sufficiente a soddisfare le richieste e le esigenze sanitarie legate all’emergenza.

Le AUSL e le Aziende Ospedaliere (Policlinico, ecc) non possono, in attesa del 118, rifiutarsi di erogare servizi di emergenza, altrimenti si rischia la paralisi dell’assistenza.

La Regione Puglia dovrebbe, a parere della FIMMG,:

  • autorizzare le AUSL e le AO a riorganizzare un efficiente servizio di emergenza. In questo senso al Servizio Emergenza del Policlinico dovrebbe essere consentito di utilizzare le ambulanze per il soccorso agli ammalati. Quest’ultimo, è un compito fondamentale del Servizio!
  • consentire l’assunzione degli autisti (è vigente la deroga prevista dalla LR 32/01);
  • favorire la stipula di convenzioni con le associazioni di volontariato per l’uso di ambulanze e personale ausiliario;
  • utilizzare le disposizioni previste dal DPR 270/00 per il personale medico, che prevede - per questo specifico compito dell’emergenza - l’utilizzo di personale convenzionato iscritto nelle graduatorie regionali per la medicina generale e la continuità assistenziale. I medici di guardia medica potrebbero completare il proprio orario con turni sulle ambulanze o, in mancanza, le AUSL potrebbero affidare incarichi temporanei ai medici presenti nella graduatoria regionale per la medicina generale e la continuità assistenziale, come previsto dal DPR 270/00.

La FIMMG, dal canto suo, si impegna, d’intesa con gli Ordini Professionali, ad organizzare gratuitamente per i medici iscritti nella graduatoria regionale per la medicina generale e la continuità assistenziale il corso specifico sull’emergenza sanitaria, ai sensi del DPR 270/00.

"Finalmente qualcosa si muove", ha affermato il dott. Anelli. "L’autorizzazione data dall’Assessore per l’acquisto di 30 ambulanze costituisce un primo passo verso la normalizzazione di un settore, quello dell’emergenza, bloccato impropriamente dalle difficoltà finanziarie della Regione Puglia".

"Tuttavia, se non si risolveranno le problematiche relative all’utilizzo del personale, avremo nuove ambulanze con il rischio di doverle tener ferme per mancanza di idoneo personale".

Bari, 10 febbraio 2002

 

 

Home

Fimmg Bari: Sezione Telematica e Comunicazione: messo in rete il 25/02/08