Autocertificazioni e ticket farmaceutici: la storia continua.

Clicca qui per ritornare all'Home Page

COMUNICATO STAMPA

Segreteria Regionale Puglia

 

COMUNICATO STAMPA

 

Autocertificazioni e ticket farmaceutici: la storia continua.

E’ terminato ieri il compito dei Medici di Famiglia di accettare le autocertificazioni per le esenzioni dal ticket farmaceutico presentate dai pazienti ai propri Medici di famiglia. Da oggi saranno solo le AASSLL a svolgere questo servizio. I cittadini, dunque, per ottenere il diritto all’esenzione dovranno recarsi presso gli sportelli della propria ASL di appartenenza e consegnare al funzionario incaricato il modello di autocertificazione corredato con una fotocopia di un documento di riconoscimento. La ASL presa visione dell’autocertifIcazione rilascerà all’assistito il tesserino di esenzione. Tesserino che dovrà essere presentato al Medico di Famiglia per ottenere il diritto all’esenzione nel momento in cui il sanitario prescriverà una terapia farmacologia.

 

“I Medici di Famiglia hanno svolto sino in fondo il proprio dovere”, ha affermato il dott. Filippo Anelli, segretario regionale della FIMMG. “Abbiamo supplito alle carenze organizzative delle ASL e dei Distretti addossandoci un carico burocratico improprio per una professione, come quella medica, tutta protesa alla cura delle sofferenze del cittadino e non già al disbrigo di pratiche burocratiche. Abbiamo accettato di svolgere questo ruolo con la sola finalità di consentire ai cittadini poveri pugliesi di ottenere i benefici derivanti dall’applicazione dell’esenzione ticket ed evitare così che costoro interrompessero le cure”.

 

“Ci aspettiamo ora”- a continuato il dott. Anelli-“che i Distretti svolgano con impegno il loro compito evitando di creare disagi ai cittadini”.

Alla Regione Puglia i Medici di Famiglia chiedono ora di mantenere gli impegni assunti con tutta la categoria. “Siamo certi”, ha dichiarato il dott. Anelli,”che l’Assessore Mazzaracchio, il dott. Carlo Di Cillo e il dott. Mario Morlacco manterranno l’impegno di sottoscrivere il Contratto Regionale con i Medici di Famiglia della regione Puglia entro il 31/12/2002 così come pubblicamente dichiarato all’indomani della vicenda delle autocertificazioni. L’Accordo sui progetti relativi all’educazione sanitaria costituisce il primo dei risultati ottenuti dalla Medicina Territoriale al fine di offrire ai cittadini pugliesi maggiori servizi”.

Bari, 08 novembre 2002 

 

 

Home

Fimmg Bari: Sezione Telematica e Comunicazione