Il Delisting bocciato dal Tar Lazio

Clicca qui per ritornare all'Home Page

Comunicato Stampa Fimmg Puglia

Buone notizie per i cittadini, il Tar Lazio accogliendo il ricorso presentato da alcune aziende farmaceutiche ha disposto il reintegro in classe A, a totale carico del Servizio Sanitario Nazionale (SSN), di alcuni prodotti farmaceutici che la regione Puglia aveva posto con il Delisting, in classe C, cioè a pagamento, ”una decisione giusta”, ha affermato il dott. Filippo Anelli Segretario regionale della FIMMG Puglia, “che accoglie quelle tante preoccupazioni circa la frantumazione del SSN e il rischio che la salute dei cittadini fosse sempre meno tutelata”.

I Farmaci reintegrati sono : la Finasteride per la cura dell’ipertrofia prostatica, i farmaci per il trattamento dell’emicrania (Maxalt),il Levopraid per la cura dell’esofagite, alcuni antibiotici come la Piperacillina, alcune delle pillole anticoncezionali come Minulet e Ovranet, un’antistaminico come la Mizolastina – Zolistam.

Il provvedimento del Tar Lazio mette in primo piano il problema della tutela della salute così come previsto dall’art. 32 della Costituzione. Le limitazioni delle risorse economiche e le legittime esigenze di programmazione della pubblica amministrazione non possono ledere, a parere dei Giudici, il diritto alla salute dei cittadini. In questo senso l’interpretazione  giurisprudenziale  sembra univoca, cosi come le varie sentenze del TAR Puglia sui tetti di spesa confermano.

“Avevamo posto, come Sindacati, un problema reale: quello della tutela della salute. Oggi le decisioni dei Giudici confermano la bontà delle tesi sostenute e le preoccupazioni più volte espresse dalla FIMMG. Auspichiamo per il futuro un maggior coinvolgimento delle varie organizzazioni al fine di evitare decisioni che si ripercuotano negativamente sulla salute dei cittadini.”

 

Home

Fimmg Bari: Sezione Telematica e Comunicazione: messo in rete il 25/02/08