CPR del 8 luglio 2003

Home

CPR del 8 luglio 2003

presenti Fimmg, Cumi, Snami e Sumai

Sono approvati i verbali n. 22, 23 e 24.

La Fimmg chiede, con una nota  al comitato di intervenire sulla ASL BA 4 per ribadire che il punteggio di residenza per il conferimento dell'incarico a tempo indeterminato di continuità assistenziale deve essere attribuito per ambito aziendale e non distrettuale.

La Fimmg chiede di discutere della sicurezza delle sedi di guardia medica dopo la barbara uccisione della collega di Oristano, proclama, con una nota  che deposita agli atti del Comitato, lo stato di agitazione dei medici di continuità assistenziale e deposita agli atti una richiesta per avviare una ricognizione delle sedi di guardia medica.

Dopo ampia discussione il Comitato concorda di chiedere ai Direttori Generali una relazione tecnica che affronti il tema della sicurezza,  dei requisiti strutturali, igienico ambientali, e di tutte le norme previste dal capo III della convenzione. Tale relazione deve essere oggetto di confronto con il Comitato aziendale il cui parere obbligatorio deve essere raccolto e deve diventare parte integrante della relazione. Tale relazione completa in ogni sua parte deve essere inviata entro e non oltre il 30/09/03 al Comitato regionale. I dati raccolti saranno oggetto di un comitato monotematico al fine di rimuovere tutte le eventuali inefficienze. A completamento di questa fase, il Comitato regionale affronterà in seduta monotematica tutti i temi  della continuità assistenziale con particolare riguardo agli aspetti organizzativi e funzionali.

ODG:

  1. linee guida sulla prescrizone
  2. 118
In merito al primo punto dell'odg la Regione chiede di rinviare l'argomento alla prossima seduta del comitato.
Sul secondo punto dell'odg la parte pubblica assicura le OOSS che saranno rispettati i criteri previsti dal DPR 270/00i per gli incarichi a tempo indetermianto per l'emergenza territoriale. Inoltre, la Regione conferma che i posti disponibili per il servizio 118 sono 450 nella Regione Puglia.
 

La FIMMG chiede di inviare circolare alle Aziende relativamente alle decisioni assunte dal precedente comitato circa l’inizio del progetto obiettivo di educazione sanitaria al fine di evitare difformità nell’attivazione. La parte pubblica si riserva di comunicare alle Aziende che eventuali  ritardi nel fornire il materiale e nella comunicazione ai medici di fatto non pregiudicherà la data d’inizio e il regolare pagamento a partire dal mese di luglio 

 

Prossima riunione il 17/7/2003

 

 

Home

Fimmg Bari: Sezione Telematica e Comunicazione