DGR 203: La ASL BA/3 avvia un monitoraggio

Clicca qui per ritornare all'Home Page

Verbale riunione OO.SS. – MMG e PLS del 28/03/02.

Il documento di notifica della delibera inviato ai medici

Sono riunite nella Direzione Sanitaria la Parte Pubblica e le delegazioni sindacali di FIMMG, FIMP, CUMI, SNAMI  per fare il monitoraggio sull’applicazione delle disposizioni emanate a seguito della pubblicazione della DGR 203/02.

In apertura la delegazione sindacale esprime il proprio disappunto circa la notifica della delibera 203 inviata a tutti i MMG e PLS nonostante nel precedente incontro si fosse concordato di attendere una settimana di tempo. Inoltre la delegazione sindacale rappresenta l’estremo disagio della classe medica nella gestione assistenziale dei cittadini attesa le difficoltà applicative delle norme emanate dalla Regione (DGR 203/02). Le delegazioni fanno presente altresì, che presso la Regione è ancora in corso un tavolo di concertazione per la definizione di un regolamento applicativo della suddetta delibera a dimostrazione che le difficoltà interpretative e applicative sono reali e sentite su tutto il territorio regionale da parte delle varie categorie.

Il Direttore Sanitario dà atto che, effettivamente esistono dei problemi, e che questo incontro è stato convocato proprio per effettuare un monitoraggio della situazione.

Il Direttore Sanitario assicura di aver richiamato i Direttori dei Presidi Ospedalieri e il Direttore del Dipartimento dei Servizi di Supporto affinché sia attuata da subito la disposizione di cui alle lett. a), b) ed f) della nota aziendale n° 4602 del 19/03/02.

A tale proposito su eccezione sollevata dal rappresentante FIMP si prende atto che in attesa di un’eventuale chiarimento che dovesse intervenire da parte della Regione, dalla disposizione di cui alla lett. a) va rimossa la frase "intendendosi per tale anche quella compiuta dai P.L.S."

In ogni caso il Direttore Sanitario preavverte che potrebbero ancora esserci dei vuoti assistenziali per mancato adempimento dei medici dipendenti e convenzionati dell’Azienda nell’attuazione delle disposizioni di cui alla lettera a) e b) suddetta . Pertanto, di fronte a tali situazioni i MMG e PLS devono intendersi autorizzati a prescrivere per non interrompere la continuità assistenziale, attesa l’esigenza di tutelare la salute e la vita degli assistiti.

Per ciò che concerne la lettera c) il Direttore Sanitario ha già dato disposizioni ai Direttori dei Distretti per l’erogazione diretta. In ogni caso, nelle more che il sistema di erogazione diretta si perfezioni, è da considerarsi indispensabile l’erogazione tramite le farmacie territoriali.

Sarà compito dei Direttori dei Distretti, nell’ambito di gestione dei piani ADI e/o di assistenza residenziale o semiresidenziale, informare i Medici che hanno in cura il paziente sul momento in cui può partire l’assistenza diretta.

Per quanto concerne l’applicazione delle lettere d) ed e), si conviene sull’indispensabilità di continuare con l’assistenza tramite farmacie territoriali nelle more che l’Azienda perfezioni le modalità organizzative per l’erogazione diretta. Sarà compito della Direzione Sanitaria Aziendale rendere nota la data di avvio dell’erogazione diretta.

Riguardo la lettera g) il Direttore Sanitario assicura che copia del presente verbale sarà trasmesso anche alle Farmacie territoriali convenzionate.

Le parti assumono l’impegno di re-incontrarsi in data 16/04 p.v. per compiere un ulteriore monitoraggio della situazione.

Nel corso del monitoraggio si chiarirà anche l’attribuzione della spesa per centri di costo.

Letto, confermato e sottoscritto

 

Home

Fimmg Bari: Sezione Telematica e Comunicazione: messo in rete il 25/02/08