Sede di continuità assistenziale di Barletta

Non ammissibile la copertura dei posti resisi vacanti per trasferimento da altri distretti

Prot. n. 109/04  del 25/05/2004

 

Egr. sig. Direttore Generale AUSL BA/2

  Sede

 

Oggetto: Sede di continuità assistenziale di Barletta

 

            Risulta a questa Segreteria che codesta Azienda abbia disposto, con decorrenza 01/06 p.v., il trasferimento nella sede di Barletta di un medico proveniente da altro Distretto per occupare il posto lasciato vacante tre mesi or sono da altro medico.

            Tale determinazione è illegittima per 2 motivi.

            In primo luogo, le ore resesi vacanti 3 mesi or sono non possono essere coperte con mobilità ma devono essere rilevate come carenti e devono seguire la procedura del DPR n. 270/00 non essendo prevista né dall’ACN né dal contratto regionale altra diversa modalità.

            In secondo luogo, stante l’avvenuta pubblicazione dello stesso contratto regionale –a valere dal 01/01/04- tali ore devono essere utilizzate per garantire ai titolari della stessa sede il plus orario e comunque 122 ore mensili di servizio.

            Vi invito e diffido ad ogni effetto di legge, pertanto, a ritirare tale disposizione e a rispettare le prescrizioni di legge. Vi invito altresì a indicare il responsabile del procedimento e a indicare gli atti adottati per estrarne copia.

            Si chiede infine la convocazione urgente del Comitato Aziendale ex art. 11 del DPR 270/00.

             Trascorsi inutilmente i termini di legge senza riscontro, l’organizzazione sarà costretta suo malgrado a porre in atto ogni ulteriore azione che per legge compete.

Salvezze illimitate.

Bari, 25 maggio 2004

 

 

Il Segretario Provinciale generale FIMMG

Dott. Vito De Robertis Lombardi

Il segretario Provinciale di Settore

Continuità Assistenziale

Dott. Nicola Calabrese

 

 

 

Home

Fimmg Puglia:  in rete dal 25/02/2008