Lospinuso (An): “La sinistra cerca di scaricare sui medici di famiglia il fallimento della propria politica sanitaria”.

www.tuttosanita.it

Lospinuso (An): “La sinistra cerca di scaricare sui medici di famiglia il fallimento della propria politica sanitaria”.


Il consigliere regionale di AN Pietro Lospinuso ha diffuso la seguente nota:

“E’ sempre più intollerabile il pur maldestro tentativo, ad opera della sinistra regionale a tutti i livelli, di scaricare sui medici le responsabilità dello sfondamento in atto della spesa farmaceutica, che rischia - come è stato autorevolmente dichiarato da un rappresentante della sinistra stessa - di “scardinare il bilancio regionale” facendo precipitare la Puglia in quel girone infernale di cosiddette “regioni canaglie” che sono costrette per legge ad inasprire al massimo il prelievo fiscale sulle famiglie e sulle imprese. Non era infatti la sinistra regionale a contestare la “logica ragionieristica” che ispirava la politica sanitaria del precedente Governo, e conseguentemente ad alimentare nel senso comune dei pugliesi un’idea demenziale del servizio sanitario pubblico in cui non vi dovessero essere limiti di spesa ma soltanto erogazioni a piacimento? Non è stata la sinistra pugliese ad adottare un provvedimento demagogico in materia di tickets, che non poteva non far esplodere la spesa farmaceutica, senza peraltro nemmeno onorare l’impegno assunto con l’elettorato di abrogarli del tutto? E non era la sinistra pugliese a corteggiare la categoria medica dipingendole il proprio avversario politico come un orco da abbattere, e la sanità che avrebbe essa costruito come una sorta di paradiso sanitario in cui la politica si sarebbe limitata a saldare senza batter ciglio tutti i conti, mentre pretende, in violazione del principio supremo della libertà di cura, di stabilire essa quel che si deve e quel che non si deve prescrivere, trattando i medici come sperperatori sistematici, se non peggio? La verità è che la sinistra sa soltanto promettere, e quando governa cercare capri espiatori alle sue sistematiche inadempienze. Da parte mia, la massima solidarietà ai medici di famiglia pugliesi, sui quali ricadono spesso le inadempienze e le inefficienze del sistema sanitario pubblico, di cui sono vittime e non colpevoli”.

 

Home

Utenti on line:

Fimmg Puglia:  in rete dal 25/02/2008