Giunta Regionale: provvedimenti in materia di sanità

Fonte: Tuttosanità News

 Giunta regionale: sì a prelievi ematici fatti da biologi

I biologi che operano nelle strutture sanitarie pubbliche e private possono procedere direttamente a prelievi ematici venosi. La Giunta regionale lo ha deciso tenendo conto del parere espresso in merito dal Consiglio Superiore di Sanità nonchè di una sentenza del TAR Lazio dello scorso anno, che ha respinto il ricorso presentato dall'Ordine del medici della provincia di Napoli. L'ordine aveva chiesto l'annullamento di una direttiva direttiva specifica del Ministero della salute del 8.7.2002, del citato parere del Consiglio Superiore di Sanità e di una deliberazione della Giunta regionale campana che estendeva ai biologi l'attività di prelievo ematico umano, capillare e venoso, finalizzata agli esami di laboratorio.
Per quel che riguarda la Puglia, i biologi del SSR abilitati dovranno essere in possesso di adeguato percorso formativo post laurea (diploma di specializzazione in patologia clinica, biochimica clinica, microbiologia e virologia, etc) e di competenze tecnico-pratiche acquisite, certificate dalla Direzione sanitaria competente. Stesso discorso per i biologi che operano nelle strutture private, le cui competenze tecnico pratiche dovranno essere certificate dall'Azienda sanitaria di riferimento. L'indagine di laboratorio deve comunque essere vincolata alla prescrizione medica e deve avere luogo esclusivamente nel laborario stesso. Il provvedimento della giunta prevede anche l'equipollenza del possesso di uno dei diplomi di specializzazione ad un'anzianità di servizio matturata in strutture pubbliche o private.
Previsti, infine, corsi di formazione per biologi finalizzati all'acquisizione delle competenze teorico-pratiche in materia di prelievi capillari e venosi, assicurando il rispetto delle procedure di accreditamento nell'ambito del programma nazionale ECM. I corsi saranno tenuti dalle AUSL in collaborazione con l'Ordine nazionale dei biologi (che si assumerà il relativo onere finanziario).


Giunta regionale: approvata Scheda per valutazione multidimensionale dell'anziano 

Giunta regionale: approvata Scheda per valutazione multidimensionale dell'anziano

Uno strumento uniforme su tutto il territorio regionale per la valutazione multimensionale dell'adulto e dell'anziano, per l'accesso ai servizi di rete residenziali, semiresidenziali e domiciliari integrati. A questo riguardo è stata approvata dalla Giunta regionale la scheda S.VA.M.A. (Scheda per la valutazione multimensionale dell'adulto e dell'anziano).


AUSL BA/4: dal 25 febbraio CUP telefonico 

AUSL BA/4: dal 25 febbraio CUP telefonico

Il 25 febbraio prossimo entrerà in funzione il 'Cup' telefonico della Ausl Bari 4: i cittadini potranno prenotare per telefono al numero verde tutte le visite e le prestazioni. Il numero verde è: 800345477. In concomitanza con l' iniziativa si terrà la seconda Conferenza dei servizi nella quale si parlerà di riordino dei servizi sanitari e di cosa è cambiato nell' Ausl Ba/4.
Alla Conferenza dei servizi (ore 09.00, Villa Romanazzi Carducci) parteciperanno il direttore generale dell'Ausl Ba/4, Paolo Pellegrino, il direttore sanitario, Domenico Lagravinese, il direttore amministrativo, Giulio Cappelluti Tasti, il direttore del distretto n.5, Giuseppe Lonardelli, il dirigente del Servizio sociosanitario, Giuseppe Di Noya, il direttore del presidio ospedaliero Bari Nord, Angela Leoci, il direttore del Dipartimento prevenzione, Mario Mattoni, il direttore del Dipartimento di salute mentale, Pasquale Chianura. Moderatore Onofrio pagone, capocronista del quotidiano 'La Gazzetta del Mezzogiorno'.

 

Home

  Utenti in linea:

Fimmg Puglia:  in rete dal 25/02/2008