Le Regioni su Dirigenza Medica e spesa pubblica

Clicca qui per ritornare all'Home Page

periodico telematico regioni.it  www.regioni.it

ll Presidente del Comitato di settore  delle Regioni per il comparto sanità e assessore al bilancio della Lombardia, Romano Colozzi, ha detto di accogliere con grande soddisfazione la notizia dell'approvazione degli atti di indirizzo per la dirigenza medica e la medicina convenzionata, da parte del Consiglio dei Ministri. ''E' una decisione importantissima - ha commentato Colozzi -  che permette, finalmente, di avviare formalmente la fase contrattuale. Una fase che, ne sono sicuro, sarà gestita da tutte le parti in causa con grande senso di responsabilita',  considerando il difficile contesto finanziario che accompagna il settore sanitario.
Tuttavia, e' importante che i medici possano avvalersi di un contratto in grado di valorizzare le loro figure professionali e il loro ruolo di fondamentale importanza per la qualità del servizio sanitario pubblico. Le Regioni inoltre, attraverso la Sisac, per la prima volta avranno una responsabilità diretta negli accordi della medicina convenzionata. L'obiettivo principale sara' quello di individuare modalità di investimento in questa area strategica dei servizi sul territorio, favorendo l'integrazione fra le cure primarie e i livelli di assistenza erogati dalle strutture di ricovero''.
Precisazioni invece per quel che riguarda la manovra e il contenimento dei conti pubblici: "Qualcuno ha avuto interesse (politico) ad accreditare un fronte unito delle Regioni contro il Governo. Le cose non stanno così", ha affermato l'assessore  al Bilancio della Regione Lombardia e coordinatore degli Assessori al Bilancio delle Regioni, Romano Colozzi (nella foto). "Nel documento sottoscritto nero su bianco da tutte le Regioni - spiega Colozzi - ci sono critiche alla manovra, certamente, ma c'è anche dichiarato che le Regioni sono pronte a fare la loro parte in relazione alla difficile situazione finanziaria del Paese riservandosi di presentare, in tutte le sedi, proposte emendative specifiche"(...). Il documento comune, che il presidente Errani ha consegnato al tavolo del Governo, e' stato più volte riscritto  e, soprattutto, ridimensionato nei contenuti.(...) E "il documento finale- conclude Colozzi - contiene anche apprezzamenti per gli emendamenti accolti dal Governo nel Decreto Legge, relativi all'indebitamento per investimenti, al decreto legislativo 56/2000, alla neutralita' fiscale per la  valorizzazione del patrimonio pubblico. Quindi, ribadisco, la Lombardia e' certamente pronta a fare la sua parte di sacrifici. Quello che chiediamo al Governo e' che non ci sottragga in alcun modo le nostre competenze e le nostre responsabilità. Stabiliamo insieme gli obiettivi: stara' alla nostra autonomia e alla nostra capacita' di governo scegliere le politiche e i metodi per raggiungerli. Abbiamo gia' dato ripetutamente ampia
prova di saperlo fare".
On line sul sito www.regioni.it i documenti approvati dalla Conferenza dei Presidenti delle Regioni del 15 luglio:

Regioni su decreto legge di correzione dei conti pubblici

PARERE SU SCHEMA D.LGS. DI RICOGNIZIONE PRINCIPI FONDAMENTALI IN MATERIA DI “PROFESSIONI”

PARERE AL CONSIGLIO DI STATO SU RIPARTIZIONE  COMPETENZA SANZIONATORIA FRA STATO E REGIONI (ART. 4,  LEGGE 898/96) su SANZIONI PER VIOLAZIONI AMMINISTRATIVE IN MATERIA DI AIUTI COMUNITARI

SULLA PROPOSTA MINISTRO POLITICHE AGRICOLE DI PRELEVAMENTO DAL FONDO DI SOLIDARIETÀ NAZIONALE DI 50 MILIONI DI EURO E RIPARTO TRA LE REGIONI

PROPOSTA DI ACCORDO SU BANDO DI RICERCA FINALIZZATA PER I PROGETTI (ART. 12 BIS D. LGS. 502/2002)

Parere su DDL conversione in legge del DL 156/2004 Interventi urgenti per ripiano spesa farmaceutica

(gs)

 

 

Home

Fimmg Bari: Sezione Telematica e Comunicazione