Aviaria in Puglia: Comunicato Stampa Regione Puglia

 

Sono stati individuati in Puglia 2 casi di influenza aviaria su due distinti cigni morti e prelevati dalle zone umide delle località di Manduria – Torre Colimena in provincia di Taranto e di Ugento  - San Giovanni in provincia di Lecce, rispetto ai quali esiste la conferma ufficiale per il primo e un alto sospetto, non ufficialmente confermato, per il secondo.

Gli animali facevano parte di stormi selvatici provenienti dall’area balcanica. Gli esemplari residui sono stati individuati e censiti, anche ai fini dell’attuazione dell’Ordinanza emanata dal Ministro della Salute in data odierna.

Non è segnalato, allo stato, alcun interessamento della fauna avicola locale per la quale, tuttavia, saranno adottati gli interventi di prevenzione stabiliti dalla suddetta Ordinanza del Ministero della Salute.

Non vi è alcun rischio di interessamento della popolazione pugliese che viene invitata, a puro titolo precauzionale a non accedere alle zone umide della Regione, che, comunque saranno interessate da provvedimenti di interdizione delle Autorità locali.

I cittadini pugliesi residenti in prossimità di tali zone umide, ed in particolare quelli residenti delle Aree Protette di Torre Colimena – Manduria e di San Giovanni – Ugento dovranno osservare norme ordinarie di igiene personale, astenendosi comunque dal contatto con volatili, specie se selvatici, comunicando alle prefetture territorialmente competenti l’eventuale presenza di volatili morti o evidentemente sofferenti. Si ribadisce che era, è, e resterà attivo il Numero Verde 800 210144 predisposto dall’unita di crisi regionale al quale potranno essere altresì indirizzate le segnalazioni.

Domani alle ore 11:00 presso il Ministero della Salute si terrà un’apposita riunione alla quale parteciperà il Ministro Storace e le Autorità delle Regioni interessate, unitamente ai tecnici ministeriali e regionali.

Home

Utenti on line:

Fimmg Puglia:  in rete dal 25/02/2008