Regione Puglia approvato il Piano di Prevenzione 2005-2007

dal sito Qui Regione



Dipartimenti di Prevenzione delle AA.UU.SS.LL.: approvato il Piano di Prevenzione 2005-2007. Il Piano è così articolato:


1. Prevenzione del Rischio Cardiovascolare, che ha come obiettivo generale di Piano la diffusione della carta del rischio cardiovascolare nella popolazione pugliese di 35 – 69 anni, prevede il coinvolgimento dei Medici di Medicina Generale e la definizione di percorsi per la gestione del rischio cardiovascolare, individuando tutti i servizi e le Unità Operative, di ciascuna Azienda USL, interessati al controllo dei fattori di rischio modificabili.
Le risorse destinate alla prevenzione del rischio cardiovascolare ammontano a euro 4.000.000, per il primo anno ed euro 3.800.000 per i due anni successivi.

2. Prevenzione delle complicanze del Diabete che ha come obiettivi generali tra l’altro:
a) La gestione integrata dei diabetici tra MMG e la rete dei Servizi specialistici di diabetologia e malattie del metabolismo presenti in Puglia
b) La formulazione di linee guida condivise e codificate.
Al progetto partecipano i Servizi specialistici di diabetologia aziendali ed i Medici di Medicina generale. Questi ultimi, su base volontaristica e in relazione a quanto sarà definito sul tavolo della contrattazione regionale per l’applicazione della nuova convenzione.
Le risorse destinate alla prevenzione delle complicanze del diabete ammontano a euro 2.500.000, per il primo anno ed euro 2.300.000 per i due anni successivi.


3. Vaccinazioni che in particolare, tra gli obiettivi generali, prevede l’aumento delle coperture nelle categorie a rischio.
Le risorse destinate alle Vaccinazioni ammontano a euro 8.500.000, per ciascun anno di operatività del piano.


4. Programma di screening del carcinoma della cervice uterina che prevede l’implementazione del progetto regionale in essere, approvato dal Ministero della Salute, integrato con un Progetto per la ricerca del Papilloma Virus ritenuto responsabile di una parte rilevante di cancri della cervice uterina.
Le risorse per questo programma di screening sono di euro 6.300.000 per il primo anno ed euro 6.800.000 per ciascuna delle successive annualità.


5. Programma di screening mammografico della Regione Puglia che:
a) conferma l’attuale Piano di diagnosi precoce, approvato dal Ministero della Salute, riservandolo alla popolazione femminile di età 40 – 49 anni;
b) attua lo screening mammografico con chiamata attiva delle donne ricomprese nella fascia di età 50 – 69 anni.
Le risorse per questo programma di screening sono di euro 6.000.000 per ognuno degli anni di attuazione del programma.


6. Programma di screening del carcinoma del colonretto, che si compone di due sottoprogetti da realizzare su:
a) soggetti a rischio moderato da sottoporre a Colonscopia Totale(CT), riservato ai parenti di primo grado di pazienti affetti da carcinoma del colonretto;
b) soggetti a rischio medio da sottoporre a ricerca del sangue occulto nelle feci più eventale CT, nell’ambito di progetti pilota rivolti alla popolazione 50-70 anni .
Le risorse per questo programma di screening sono di euro 2.327.000 per il primo anno, euro 1.346.000 per il secondo anno ed euro 1.298.500 per il terzo anno.


 

Home

  Utenti in linea:

Fimmg Puglia:  in rete dal 25/02/2008