Le prestazioni di emergenza non competono ai medici di continuità assistenziale

 

 

Prot. 209/03 del 18/12/2003

Al Direttore Generale  ASL BA 4 

 

Oggetto: prestazione di emergenza territoriale richieste ai medici di continuità assistenziale

 

Con la presente codesta OS fa presente che ai medici di continuità assistenziale sono richieste prestazioni di emergenza territoriale (codici gialli, codici rossi) non previste dal contratto di lavoro.

Si rammenta che il Comitato Permanente Regionale per la Medicina Generale ed il nuovo Accordo Integrativo Regionale - sottoscritto recentemente in data 10/12/2003 - hanno regolamentato il coinvolgimento dei medici di Continuità Assistenziale da parte della centrale operativa del 118. In particolare è stato stabilito che tale coinvolgimento è limitato ai soli codici bianchi.

Invece, continua a verificarsi - in maniera regolare - il coinvolgimento dei medici di Continuità Assistenziale in situazioni critiche (codici gialli, codici rossi). Considerato che tale attività non rientra fra i compiti dei medici di Continuità assistenziale ed è quindi svolta in regime libero-professionale, si preannuncia sin d’ora che i medici coinvolti, oltre a riservarsi di ricorrere nelle sedi competenti, emetteranno fattura secondo le tariffe indicate dall’Ordine dei Medici.

 

Distinti saluti.

Bari 18/12/2003

Home

Fimmg Bari: Sezione Telematica e Comunicazione: in rete dal 25/02/2008