Ticket e procedure per l'esenzione I medici generici: chiediamo scusa

Clicca qui per ritornare all'Home Page

Secondo la Fimmg si verificheranno disagi per i cittadini la polemica

La Repubblica (suppl. Bari) del 13.8.2002
«Come medici di famiglia dichiara il dottor Filippo Anelli Segretario regionale Fimmg - chiediamo scusa a tutti i cittadini pugliesi per i disagi a cui andranno incontro in questi giorni a seguito dell'applicazione delle nuove norme sul ticket. Non abbiamo alcuna responsabilità in tal senso, tuttavia la mancanza assoluta di informazioni, l'impossibilità di modificare e aggiornare i software di gestione della prescrizione farmaceutica a causa della chiusura per ferie della software house, la difficoltà di interpretazione delle norme previste nella delibera Regionale, l'assoluta impreparazione delle Asl per gestire in questo periodo il rilascio degli attestati di esenzione ticket, sono la causa del disagio a cui i cittadini pugliesi dovranno, purtroppo, far fronte».
Il cittadino per ottenere il diritto all'esenzione dal ticket deve presentarsi alla propria Asl di appartenenza e chiedere la «valutazione dei requisiti e della documentazione, per il riconoscimento dei titoli di esenzione in ragione delle condizioni soggettive, familiari, sia di reddito, che per patologia. Tale procedura e' compiuta dall'azienda Asl territorialmente competente entro 60 giorni dalla data di disponibilità integrale da parte della stessa degli elementi documentari necessari». La Ausl, poi, rilascia un attestato di esenzione totale o parziale ed un codice che sarà apposto dal medico prescrittore sulla ricetta per il riconoscimento del diritto. «Secondo quanto stabilito dal provvedimento regionale, i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta indicheranno nell'apposito spazio il codice di esenzione e provvederanno ad indicare sul retro della ricetta la tipologia di esenzione.

 

 

Home

Fimmg Bari: Sezione Telematica e Comunicazione