AUSL BA/2: bilancio “Farmacup”

 

 Visite specialistiche ed esami di laboratorio prenotati direttamente in farmacia: sono state ben 58 su di un totale di 63 le farmacie che hanno aderito al Progetto pilota "FARMACUP" avviato a partire dal 2000 nel comprensorio dell'Azienda USL BA/2 (Barletta, Bisceglie, Trani, Giovinazzo e Molfetta). Un bacino di utenza di circa 285.000 assistibili, molti dei quali hanno colto al volo l'occasione offerta dalla moderna tecnologia e dal nuovo sistema di automazione  realizzato dalla Svimservice Spa di Bari, tra le prime cinque aziende italiane di informatica sanitaria, con l'installazione del Centro Unificato di Prenotazione in Farmacia. Alla base una convenzione tra la Ausl BA/2 e la Federfarma di Bari, Associazione provinciale titolari di farmacia, che ha delineato un nuovo ruolo del farmacista, inteso non solo come fornitore di prodotti, ma come erogatore di servizi.Oltre sei mila le prenotazioni passate dal FARMACUP della Ausl BA/2 nel 2001, segno che il filo diretto tra utente e servizio sanitario ha cominciato a funzionare e che la razionalizzazione delle procedure  sta dando risultati positivi.Innegabili i vantaggi per il cittadino: sia per le categorie più deboli – pensionati e anziani - messi  nelle condizioni di utilizzare con comodità la moderna tecnologia attraverso l'intermediazione del farmacista, sia per i lavoratori, che non devono più sacrificare giornate di lavoro per andare a prenotare una visita specialistica presso il presidio sanitario di zona. Gli orari in cui i cittadini sono ricorsi al FARMACUP ne sono una riprova: il 15 % in prima mattinata, il 45%  tra le 10.00  e le 13.30  e il 40% nella fascia pomeridiana, che solitamente vede gli sportelli dell'Azienda USL chiusi al pubblico.Niente più code, insomma, né peregrinazioni presso i presidi sanitari. Tutto si  può risolvere recandosi dal proprio farmacista con l'impegnativa del medico di base e la tessera sanitaria: è lui ad effettuare la prenotazione tramite collegamento telematico con il CUP e a consegnare al cliente il modulo di conferma e le istruzioni per la preparazione degli esami e il pagamento del ticket.E' questo il primo passo verso la realizzazione del più ampio progetto SISR-NET della Svimservice, che punta all'integrazione telematica di tutti i servizi sanitari pugliesi, per consentire ad operatori sanitari e cittadini di collegarsi attraverso internet ai CUP e al Servizio Informativo Sanitario Regionale dallo studio medico o addirittura da casa. (5 aprile 2002)

 

Home

Fimmg Bari: Sezione Telematica e Comunicazione: messo in rete il 25/02/08